Utente 150XXX
Buongiorno,

sono portatore di valvola biologica carpentier/edward perimount dal 2010 (intervento di sostituzione valvola bicuspide e aorta ascendente - bulbo aortico e seni di valsava conservati - ho 47 anni e al momento tutto procede a meraviglia.
in occasione dell'ultimo controllo effettuato il cardiologo (facente parte dello staff dell'ospedale nel quale ho effettuato l'intervento) mi ha suggerito di eliminare l'assunzione della cardioaspirina, farmaco che assumo dalla data di intervento (a parte i canonici primi tre mesi nei quali ho assunto anticoagulanti) e che peraltro mi sembra di tollerare abbastanza bene (lo specialista consultato e' sembrato anche abbastanza sorpreso del fatto che ancora assumevo cardioaspirina).

vorrei avere un vostro parere al riguardo; sarei ovviamente felice di abbandonare un farmaco, ma per altro verso non vorrei correre rischi, trattandosi di un medicinale che assumo dalla da dopo tre mesi dall'intervento e che all'inizio sembrava normale dovessi assumere per tutta la vita.

cordialmente

stefano quaresima

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Le linee guida ne prevedono ancora l'utilizzo.

GI