Utente 294XXX
Buonasera!
Nelle utlime 4 notti ho avuto episodi di tachicardia a pochi secondi dal risveglio, con frequenza di 130/140 battiti al minuto, ritmo che percepivo come regolare. LE crisi sono durate dai 2-3 ai 10 minuti. Sono un soggetto molto ansioso e vivo una fase di stress intensissimo. Possibile una causa psichica o di sicuro la causa e' cardiaca? Che esami fare? Grazie in anticipo per un'eventuale risposta. Claudio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Salve,
non c'è nulla di sicuro, quanto meno nessuno le dirà stando dietro un pc cosa è sicuro e cosa no.
Fatta questa piccola premessa le consiglierei di farsi prescrivere dal suo curante un Holter ECG per capire se e come poter intervenire su questa tachicardia.
Può essere psichica la causa (ansia) ma allora mi sarei aspettato che lei mi dicesse che ha episodi di tachicardia anche di giorno. Nulla toglie però, che anche mentre si dorme, si possano vivere stati ansiosi e ansiogeni che possono portare al risveglio con manifestazione della sintomatologia da lei descritta.
Mi faccia sapere.
[#2] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Grazie, anzitutto. Ho effettuato l'holter ed ho avvertito di nuovo la tachicardia notturna: e' stata registrata come t. sinusale (fc max 112... mentre nel commento hanno scritto fc max 130... boh). FC media 57 bpm. Negativo il resto. Fare altri esami. Grazie di nuovo.