Utente 352XXX
Buonasera. Vorrei dei pareri dal vostro staff su questo referto : ecocardiogramma m-b mode color doppler, eseguito in data 06-11-14 in seguito ad una mio-pericardite avuta nel mese di settembre.
VENTRICOLOSX:
spessore setto IV -- mm 10
spessore parete posteriore -- mm 9
diametro telediastolico -- mm 46
diametro telesistolico -- mm 29
volume telediastolico -- ml 70
ATRIO SX:
diametro antero/posteriore -- mm 28

radice aortica e aorta ascendente di normali dimensioni.
VALVOLA AORTICA: tricuspide
VENTRICOLOSX: di normali dimensioni, pareti di normale spessore.
Presenza di falsa corda tendinea a sede apicale.
Ipocinesia/dissinergia del setto.
Normale cinesi globale. FE:superiore 60%
Funzione diastolica normale.
Normale pressione atriale sinistra (E/E' =7)
ATRIOSX: di normali dimensioni.
VALVOLA MITRALE: incurvamento del lembo anteriore, minimo rigurgito.
SEZIONI DESTRE: di normali dimensioni, ventricolo normocontrattile (TAPSE mm 23)
VALVOLA TRICUSPIDE: lieve insufficienza.
Normale regime tensivo del piccolo circolo (PAPs 28 mmhg)
SETTI: integri
PERICARDIO: assenza di versamento.
AORTA ADDOMINALE: di normali dimensioni.

CONCLUSIONI: ventricolo sx di normali dimensioni, conservata funzione sistolica e diastolica, lieve dissinergia del setto.

ARTERIE CAROTIDI: pareti vasali con normale ispessimento medio-intimale, assenza di lesioni stenosanti.

Questo è il referto dell'ultimo controllo. Secondo voi, a due mesi dall evento acuto, posso tornare a una vita pressochè normale pur facendo controlli almeno una volta al mese? Il dottore mi ha detto che non sembrerebbe un cuore che ha sofferto da miocardite. Cosa ne pensate? Attualmente assumo cardicor 1,25 al mattino. Ho 23 anni e quest'evento mi ha abbastanza scosso. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Che l'evento l'abbia "scosso" appare fin troppo evidente dal numero di richieste di consulenza che lei ha fatto sempre per lo stesso problema. Sembra invece che tutto stia andando per il meglio e questo non giustifica le sue preoccupazioni. Stia tranquillo perchè da una miocardite si può tranquillamente guarire in maniera completa (e questo è quello che sembra stia succedendo a lei). Deve solo avere molta prudenza in caso di forme influenzali o febbrili, che richiederanno l'assoluto riposo e quindi è utile evitare anche quelle situazioni che predispongono a questo tipo di problematiche. Per il resto può fare una vita normalissima, seguendo i consigli dei colleghi.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Dottore la ringrazio per avermi ulteriormente risposto e rassicurata. Sono stata sempre un soggetto sano e che raramente soffro anche solo di un raffreddore, quindi sa passare da una condizione di completa interezza ad una miocardite con annesse preoccupazioni e conseguenze non e' semplice da accettare. Spero di tranquillizzarmi altrimenti le chiedero' per un buon psichiatra :) buona giornata a lei
[#3] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Dottore buongiorno.
Mi scusi per l'insistenza a riguardo.
Volevo chiederLe se l'ipocinesia/discinesia del SIV nei 6 mesi dopo l'evento acuto potrebbe rientrare o soltanto peggiorare.
Buona giornata.
[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Potrebbe anche rientrare...dipende anche dai reperti ECG che non conosco....e in ogni caso non è quello che stratifica il rischio o meno di alterazioni importanti indotte da una miocardite....
[#5] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Mi perdoni ancora.
Cos'è che stratifica il rischio delle modifiche indotte dalla miocardite?
Intende variazioni della FE oppure nel numero e nella tipologia di aritmie?
In data 14 ottobre (28gg dopo il mio ricovero) ho effettuato un Holter24, che evidenziava 50 BESV di cui 12 Coppie, FC max 128bmp FC min 44 bmp , FC media 80 bpm.
La FE dalla RM cardiaca effettuata in fase ancora acuta era:
77% ventricolo sx
80% ventricolo dx
Ai controlli Ecocardiografici, effettuati da medici diversi ( e mi sembra di aver capito che l'indagine eco è operatore-dipendente), la FE si è sempre aggirata tra 60%-65%-68%. Anche se non so quale di questi valori ritenere piu' valido, appunto perchè venuti fuori da controlli fatti da dottori differenti.
Spero di non aver peccato di tracotanza nel suggerirle qualche dato.
Buona giornata
[#6] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' proprio la frazione d'eiezione (con le dimensioni del ventricolo sinistro) alla quale facevo riferimento e la sua è normale (sia quella riscontrata ecocardiograficamente che quella della RMN cardiaca. Nessuna "tracotanza" da parte sua, semplicemente che l'ansia che trapela non le è di alcun aiuto...si tranquillizzi.
Saluti
[#7] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio e le auguro un sereno inizio di anno nuovo!
[#8] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Ricambio !!!!
[#9] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera.
Rieccomi prima del tempo sperato e previsto.
Ennesima paranoia: vorrei sapere, onestamente, se devo ritenermi una persona cardiopatica, oppure la cardiopatia infiammatoria è definita tale solo in presenza di frazione d'eiezione bassa.
Grazie dottore, perdoni le mie ansie.
Auguri ancora....