Utente 365XXX
Salve da circa 2 mesi ho problemi al gomito SX. Avverto dolore alla pressione‚ non riesco a di stenderlo completamente né a piegarlo troppo.Avverto anche formicolio al IV e V dito e dolore alla parte esterna del polso. Ho provato ad alleviare il tutto con ghiaccio e antinfiammatori ma é stato inutile perché il dolore persiste. Su consiglio del medico di base ho effettuato RX del gomito con il seguente risultato"epitrocleite omerale. Spazio articolare omero-radiale e omero-cubitale conservato in alto; ho effettuato una ecografia cute e sottocute con il risultato" disomogeneità inserzionale del tendine comune degli epicondiloidei mediali" ; e come ultimo elettromiografia con risultato" modestissima riduzione della VCM dell' ulnare sinistro al passaggio della doccia olecranica( non rilevante). Il dolore é molto insistente e non riesco a sollevare nessun tipo di peso. Il neurologo afferma che si tratta di una lieve infiammazione che passerà col tempo. Qualcuno può darmi ulteriori informazioni? La diagnosi del neurologo é corretta?grazie per l' attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

non capisco chi ha parlato di canale di Guyon.

Lei ha una modesta compressione del nervo ulnare al gomito, non al polso (Guyon).

Ma il suo problema principale (dolore), non è imputabile al problema neurologico, bensì all'epitrocleite, che va curata.

Semplice.

Buona giornata.
[#2] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dr.Leccese ‚
Di sospetta sindrome del canale di Guyon parlava il mio medico di base. Per curare l'epitrocleite posso rivolgermi direttamente al mio medico di base? E per la modesta compressione al nervo ulnare come devo comportarmi? Grazie per essersi interesaato al mio caso.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
L'epitrocleite va curata con terapia fisica (Tecar, Hilterapia, ultrasuoni, onde d'urto, ecc.) fino all'infiltrazione locale.

Se ne occupa lo specialista.

Circa l'ulnare, se non ci sono sintomi motori o sensitivi per ora conviene aspettare.
[#4] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
É stato gentilissimo. La ringrazio per la disponibilità.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.