Utente 225XXX
Salve,
da qualche mese accuso dei problemi cardiaci.
è iniziato tutto con una strana sensazione in cui sentivo dal nulla come un dolore pungente dal cuore seguito dai battiti a 120.
questo dolore inizialmente si presentava una o due volte al giorno ma non ci davo molto peso, con il passarei dei mesi il dolore e cambiato...si presenta ogni due giorni come altre volte dopo 2 settimane è un dolore che compare all'improvviso come se si stesse contorcendo su se stesso provocando un forte dolore e togliendo il respiro.
Questo dolore si presenta in qualsiasi momento da momenti di pieno relax o meno e quando viene ritrovo i battiti sempre sui 120/130.
l'ultima volta che è comparso questo dolore sentivo una sensazione di indolinzimento al braccio sinistro da tutto il giorno e nel momento della giornata in cui mi sono seduta per riposare è partito questo dolore più forte che mai mi ha lasciata qualche secondo senza fiato.
mi sono recata da un medico internista a cui ho parlato di questo problema, mi ha misurato la pressione e i battiti e mi ha consigliato di fare l'esame holter per sospetta tachicardia parossistica.
il mio dubbio è: ma se questi dolori si presentano anche dopo giorni è molto probabile che l'holter non lo possa rilevare giusto? E nel caso cosa dovrei fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi
la premessa che lei fà "....da qualche mese accuso dei problemi cardiaci" è un cattivo biglietto da visita....La sua mente la porta a pensare che i disturbi che avverte dipendano dal cuore perchè provengono dal torace, ma questo è un arbitrio che spesso caratterizza le persone ansiose....Per sua fortuna a 21 anni e con le caratteristiche del fastido che descrive il cuore può essere escluso dalle cause....è probabilmente un semplice risentimento muscolare che innesca il meccanismo della paura che determina a sua volta l'incremento dei battiti (direi che anche una tachicardia parossistica sia da escludere). L'Holter effettivamente ha bassima capacità diagnostica per i motivi che lei dice....
Cordialmente