Utente 357XXX
Buon pomeriggio,
anzitutto mi scuso se sto scrivendo in una categoria non del tutto pertinente, ma non è attualmente possibile inviare consulti in quella ORL.
Espongo subito la mia questione: domenica ho trascorso tutta la giornata in centro città, alternando il freddo dell'aria aperta con l'eccessivo calore dei negozi. Come risultato (o almeno credo sia andata così) lunedì mi sono svegliata con un lieve mal di gola. Il mal di gola è durato un giorno solo; ho preso solamente delle ''benactiv''.
Mentre invece è da ieri che mi sento raffreddata, nonostante non abbia il naso completamente chiuso, e cosa che mi ''interessa'' di più, ho la sensazione di avere l'orecchio destro leggermente ''chiuso'', che però non mi fa male. (In questo periodo tengo sempre le orecchie coperte con un cappello di lana quindi sono sicura di non aver preso freddo).
Stanotte ho avuto di nuovo mal di gola e stamattina mi sono svegliata invece senza alcun sintomo: raffreddore e fastidio all'orecchio mi sono ricomparsi a metà mattinata.

Sono stata dal mio medico che mi ha suggerito un antibiotico qualora mi venisse mal d'orecchie e delle bustine invece nel caso mi torni il mal di gola.
Altrimenti mi ha detto di arrangiarmi con il mucolitico in bustine ''Flumocil''.....
cosa ne pensate??

Ringraziando anticipatamente per delle eventuali risposte, vi auguro buona serata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, credo che soffermarsi su questo suo ultimo quesito non le sarebbe di molto aiuto.Infatti il consiglio "di arrangiarsi" sembrerebbe rivelare di fatto una non diagnosi.
Probabilmente il suo problema ha una storia. Infatti , in passato lei scrisse : " Da piccola ho parecchio sofferto di otite".
L'otite ricorrente tipica dell'età pediatrica probabilmente si é "autolimitata" come si sul dire ( e sperare), ma forse ricompare in età adulta in maniera non acuta ma subdola:
"L'unico ''difetto'' che hanno le mie orecchie, ammesso che un difetto lo sia davvero, è che ''scricchiolano'' (senza dolore) ogni volta che deglutisco".
Il suo problema è probabilmente legato al ristagno di catarro all'interno dell'Orecchio Medio, probabilmente per una disfunzione tubarica. La tuba (o Tromba di Eustachio) è quel tubicino che mette in comunicazione il retrobocca con l'orecchio medio (cassa timpanica), e serve ad aerarla e a mantenere l’equilibrio pressorio fra le due superfici del timpano. Il funzionamento della tuba è stimolato dai movimenti del condilo mandibolare e dai muscoli coinvolti nella deglutizione: infatti , quando sentiamo un senso di "tappamento", ad esempio salendo in montagna o in aereo, solitamente cerchiamo di muovere la mandibola o deglutire, il che, in un orecchio normale, favorisce lo "stappamento" , che é in realtà un compenso delle diverse pressioni sulle due superfici del timpano.
Quando invece questo non accade, o accade con difficoltà, (disfunzione tubarica) a volte siamo di fronte ad un conflitto che si instaura fra la tuba e il condilo della mandibola, dovuto a sua volta alla malocclusione dentaria con malplosizione mandibolare: in pratica, se da un lato il movimento di apertura della bocca e la deglutizione volontaria vengono comunemente sfruttati per il ripristino, all'interno della cassa timpanica, dell'equilibrio pressorio alterato ad esempio per sbalzi di quota, dall'altro un cronico dislocamente posteriore di uno o entrambi i condili e lo squilibrio dei muscoli della masticazione e della deglutizione, possono dar luogo ad una ipofunzionalità tubarica e quindi alla spiacevole sensazione che lei lamenta: infatti, il malfunzionamento della tuba impedisce anche il drenaggio e la rimozione del catarro, che tende così a ristagnare nell'orecchio e nella stessa tuba: " L'unico ''difetto'' che hanno le mie orecchie, ammesso che un difetto lo sia davvero, è che ''scricchiolano'' (senza dolore) ogni volta che deglutisco",
Questa ipotesi potrebbe spiegare anche il fatto che lei abbia sofferto di Otiti Media Acute Ricorrenti in età pediatrica: la fase acuta tipica dell'età pediatrica spesso si autolimita, ma la sottostante struttura sfavorevole tende a riproporre in età successive quadri meno acuti ma altrettanto fastidiosi.
Le consiglierei quindi di consultare anche un dentista-gnatologo esperto in problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare e di rapporti fra questa e l'Orecchio.
Le suggerirei di aprire i link qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/Otorinolaringoiatria/961/Otite-che-non-guarisce-colpa-dei-denti
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, si deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

[#2] dopo  


dal 2016
Salve dottor Bernkopf, la ringrazio per la sua risposta. Premetto che questi sintomi mi sono del tutto scomparsi due giorni dopo aver scritto questo consulto. In ogni caso.. Pensa che il mio sia un problema grave? E, soprattutto, posso prendere l'aereo? Buona serata
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Finché il problema va e viene, meglio, se dopo essere venuto se ne va, non sembra essere grave. Speriamo non peggiori.
Per l'aereo, mastichi gomma americana e faccia spesso le manovre che sa essere utili a "stappare" le orecchie.
Buon viaggio.