Utente 101XXX
Buongiorno, mi chiamo Barbara e le scrivo per avere informazioni riguardo al problema del mio ragazzo (problema anche mio quindi). Ha 40 anni e stiamo assieme da 12. Da circa due anni se non di più, lui non ha più voglia di fare sesso. Praticamente mai. Ha fatto due visite e degli esami e gli è stato detto che è tutto normale. Il testosterone era un po' basso ma è a posto e gli erano state date delle pastiglie (Cialis) da prendere, ma non è cambiato niente. Ne ho parlato tanto con lui e lui insiste a dire di non avere un' altra ragazza o amante e di non masturbarsi neppure. La mia domanda è: è possibile? Ho sempre letto che un uomo ha bisogno di eiaculare perchè altrimenti sente dolore. Mi sta mentendo? So che lei non può assicurarmi se mente, ma almeno mi spieghi se è possibile avere esami normali e non avere mai desiderio, neppure "da solo". Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti
40% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
mi permetto di inserirmi in qualità di sessuologa clinica, in attesa della risposta dell'Andrologo e in considerazione che dal punto di vista fisico risulta tutto ok.

Il desiderio sessuale maschile e femminile è un mix di molti fattori e elementi, alcuni di natura fisica, altri di natura pischica: mentali o affettivi.

"è possibile avere esami normali e non avere mai desiderio"? Lei chiede.
Ebbene sì, ci possono essere situazioni - o personali o collegate alle dinamiche interne alla coppia - che inibiscono l'esprimersi del normale impulso sessuale. E se non c'è desiderio, anche le "pilloline magiche" non funzionano.

Aggiungerò qualcosa ancora dopo l'intervento del collega Andrologo.
[#2] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la risposta. Abbiamo parecchi problemi e litigi, ma lui continua a dire di amarmi e che è colpa sua. Il mio desiderio sessuale non è cambiato, quindi penso sempre ad una eventuale amante o ad una enorme bugia. Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti
40% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012

"dice che è colpa sua"

Colpa non è la parola giusta... Aggrava i sensi di colpa e questi non aiutano la risoluzione dei problemi in oggetto.
Se Lei può, non coltivi pensieri negativi mescolando/confondendo le problematiche della persona con quelle della coppia.


(Aggiungerò qualcosa ancora dopo l'intervento del collega Andrologo.)
[#4] dopo  
362024

Cancellato nel 2015
Gentile Signora,

spesso l'atteggiamento e il pensiero delle donne è estremamente diffidente in questi casi, poiché il rifiuto da parte di un uomo viene, spesso, inteso, percepito come "sostituto" altro.

È molto probabile che lui dica la verità, ossia che non ci sia alcuna donna!

Un uomo, per motivi diversi (disfunzione organica di vario tipo; stress; depressione; difficoltà relazioni e/o di coppia etc..) può manifestare questo disinteresse.

La prima cosa da fare, accolgo la riflessione della collega, è una consulenza andrologica (se gli esami a cui si e' sottoposto non sono stati prescritti già dall'andrologo, dopo un'accurata visita), che evidenzi o meno una difficoltà organica e/o mista, cioè a componente psicogena.

Comprendere, quindi, lo storico personale di questo uomo e valutare, possibilmente, una consulenza di coppia: comprendere se la coppia esiste e se ha il diritto di "essere"!

Cercando, così, di comprendere l'origine del disagio e iniziare un percorso adeguato di ristrutturazione di questi suoi anni di "assenza"!

Provi un dialogo con il suo compagno... a sottolineare la necessità per la coppia di essere ascoltata!


Spero in una riflessione costruttiva.

Siamo in ascolto.



Un caro saluto