Utente 367XXX
Buongiorno, io scrivo nella speranza di ricevere aiuto riguardo al mio caso. Fin da piccola ho avuto entrambi i piedi piatti uno al100%l'altro al98% ho messo i sottopiedi perché speravano in una correzione che non c'è stata ai miei genitori è stato fortemente sconsigliato l'intervento chirurgico e loro non me lo hanno fatto fare. All'età di 18 anni cominciano i problemi al piede sx Probabilmente dovuti al fatto che per lavoro sto molto in piedi, le ossa del tarso sono uscite dalla sede scivolando verso l'interno del piede per cui mi sono sottoposta all'intervento per riposizionarle, ho chiesto se visto che mi operavano potevano intervenire sul piattismo che mi ha causato il problema è la risposta è stata che si fa la correzione solo a 14 anni . Adesso ho 29 anni e sono di nuovo di nuovo con lo stesso problema sullo stesso piede e mi causa dolore e mi limita molto però sono titubante a ricorrere di nuovo al riposizionamento perché magari fra dieci anni sono da capo. Dove posso rivolgermi per avere una soluzione definitiva al mio problema? Perché oltre a questo anche dopo una normale passeggiata ho dolori alle caviglie e alle ginocchia, veramente sono troppo "vecchia" per la correzione del piattismo?
Ringrazio in anticipo e porgo cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La UO do Ortopedia dell'ospedale Santa Chiara della città che ha indicato si occupa in modo specifico anche di Chirurgia del piede: cerchi su Google "chirurgia del piede" seguìto dal nome della città e troverà il link al primo posto. Solo con la visita diretta si può valutare compiutamente le condizioni dei Suoi piedi e decidere il da farsi.
Cordiali saluti