Utente 470XXX
Buongiorno, cari dottori
vi espongo la mia situazione:
una settimana fa ho notato che il ginocchio dx era gonfio, l'unico episodio che ricordo, è che cinque giorni prima, mi sono accovacciato per prendere un peso da palestra, e mentre mi alzavo, ho sentito le ossa del ginocchio scroccare. Non ho avvertito alcun dolore, e anche quando ho rimesso a posto il peso, compiendo lo stesso movimento, si è ripetuta la cosa. Non so se questo possa centrare con il problema originatosi.
Al momento sto mettendo ghiaccio due volte al giorno per 15 minuti, e sto prendendo un blando antinfiammatorio visto che soffro di ulcera, il gonfiore è diminuito lievemente, e ora sembra stazionario su un certo livello.
Non sto andando al lavoro(lavoro in piedi e devo spostarmi parecchio), e mi aiuto con una stampella per non caricare troppo quel ginocchio.
Esito della RMN:
Abbondante versamento liquido intra-articolare, su verosimile base sinoviale-infiammatoria.
Fibrocartilagini meniscali di spessore normale, con margini articolari lisci. Al corno posteriore del menisco mediale si rileva esile stria lineare iperintensa con decorso obliquo e parziale estrinsecazione al margine articolare tibiale, interessante in parte anche il corpo meniscale adiacente, riferibile a frattura. Normale rappresentazione dei legamenti crociati e dei collaterali. Rapporti articolari conservati. Normale spessore delle cartilagini di rivestimento. Non focolai di alterato segnale della spongiosa ossea scheletrica.
Per la visita ortopedica devo attendere due settimane, intanto volevo chiedervi, dall'esito della rmn si parla di frattura del menisco? è possibile che abbia riportato questo tipo di frattura senza avvertire particolare dolore?

grazie
[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Le fibrocartilagini meniscali rappresentano strutture di stabilizzazione articolare all'interno del ginocchio. Può capitare che con una sollecitazione improvvisa questi elementi vadano incontro ad uno stress eccessivo che porta alla loro frattura. Nel caso specifico la lesione mi sembra parziale e al momento gestibile con un programma riabilitativo mirante a rinforzare tutto il complesso articolare. Quello invece che approfondirei da un punto di vista diagnostico con esami di laboratorio mirati è la "verosimile natura sinoviale infiammatoria" dell'idrarto per evitare di misconoscere un eventuale artropatia di natura flogistica. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 470XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio, Dr Granata per la sua risposta. Potrebbe spiegarmi cosa significa artropatia di natura flogistica?
Ho da poco effettuato la visita specialistica, l'ortopedico ha valutato che è necessaria l'artroscopia, in quanto è presente un frammento di menisco che si sta staccando.
L'intervento ce l'ho fra quasi tre mesi, nel frattempo mi ha detto di mantenere il liquido nel ginocchio, e di continuare col ghiaccio.
Se non ho capito male, anche quando avrò effettuato l'intervento, il liquido non sparirà comunque, giusto?
Quindi, mi chiedo, quando e come posso curare il gonfiore.
Particolare dolore non ne ho, solo se sto in piedi e cammino un pò aumenta il gonfiore, cammino zoppicando in quanto sento l'articolazione, diciamo "rigida".
Se qualcuno gentilmente può darmi un suo parere, gliene sarei grato.
Saluti
[#3] dopo  
Prof. Mauro Granata
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Le artropatie di natura flogistica sono le artriti che, a differenza di quelle su base degenerativa artrosica e di quelle traumatiche, riconoscono meccanismi infiammatori immunomediati. Per quanto riguarda la persistenza del liquido nel cavo articolare questo dovrebbe recedere con la risoluzione della causa che lo ha determinato. Saluti cari.