Utente 207XXX
Buongiorno sono uno studente di medicina del terzo anno di 21 anni che fa palestra tre volte a settimana. Volevo chiedere un consulto riguardo ad episodi sporadici che mi capitano e a cui non riesco a dare una spiegazione
Premetto che da ormai quattro anni faccio Holter 24h periodici per frequenti extrasistoli ventricolari monomorfe isolate, raramente con cadenza trigemina, bigemina e rarissime coppie e sopraventricolari. Ho normalmente circa 9000-12000 extrasistoli al giorno, che scompaiono durante la prova da sforzo e che riprendono in fase di recupero.
L'ecocardiogramma non rileva alcuna alterazione morfologica del cuore.
È risaputo che si tratta di un'aritmia benigna da controllare periodicamente.
Ho avuto anche un episodio di osteite al condilo mediale della tibia, la risonanza anche quando ero guarito mostrava un'edema, probabilmente un residuo infiammatorio. È stata esclusa la possibilità di osteoma osteoide.
Circa 1 volta al mese o ogni 2-3 settimane avverto in diverse zone del corpo, a livello dell'arto inferiore, superiore, nel collo o anche nel dorso una vena (non credo sia un'arteria) molto pulsante e visibile a occhio nudo. L'episodio avviene per 5-10 secondi circa, sembra quasi che ci sia un'ostruzione.
Gli esame del sangue sono negativi e la pressione è sempre 85-125. Non sono affaticato, vivo una vita normalissima
Non riesco a capire se si tratta di un'embolia (adiposa? Embolia paradossa?), un problema pressorio, una trombocitopenia, trombi o altro.
È normale? Cosa ne pensa?
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Scrivano
24% attività
0% attualità
12% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
da studente in Medicina si renderà conto che le uniche condizioni che possano rendere pulsante una vena sono un'insufficienza tricuspidale o un'anomala comunicazione artero-venosa, di qualunque natura.

Tutte le suddette condizioni, in assenza di intervento su di esse, non possono essere transitorie

Le altre condizioni che cita non possono in alcun modo costituire spiegazione di pulsazioni venose.

Cordialità