Utente 795XXX
Buon giorno,

io e mio marito stiamo cercando di avere un bimbo da 3 anni ma senza riuscirci. Abbiamo fatto tutte le visite del caso e per quanto mi riguarda non mi è stato riscontrato alcun tipo di problema. A mio marito invece, dopo due spermiogramma gli era stato riscontrato un varicocele che è stato operato a Luglio dell'anno scorso con esito positivo a seconda dell'andrologo che lo sta seguendo.
Il problema è che dopo 6 mesi dall'intervento sono stati riscontrati valore 6 di leucociti (cosa che da quanto ne sappiamo il valore normale dovrebbe stare sotto l'1). L'andrologo a Febbraio/Marzo di quest'anno gli ha fatto fare una cura di antibiotici e poi ripetere lo spermiogramma/spermiocultura/urinocultura/esame delle urine. A Giugno ha rifatto quindi gli esami e i leucociti erano scesi a valore 3 ma comunque pur sempre superiori ai valori normali. L'andrologo ha chiesto se per caso aveva dei sintomi a urinare o ad eiaculare...ma mio marito non ha male da nessuna parte e l'andrologo non si sa spiegare come mai possano esserci i leucociti così alti. Quindi gli ha fatto fare un altro mese di antibiotici (diversi dai primi) e rifare gli esami. Ora questa settimana dobbiamo rifare gli esami e poi tornare dal medico. Faccio notare che anche prima dell'intervento c'era stato un momento in cui mio marito aveva i leucociti alti e dopo una cura di antibiotici gli erano scesi.
Ora le mie domande sono diverse: è possibile che un medico non sappia a cosa sia dovuto un valore così alto di leucociti e dia degli antibiotici così? Perchè questa cosa mi porta un po' di sconforto e vorrei andare in un centro di PMA ma l'andrologo ha detto che finchè non si risolve questo problema anche un centro di PMA non può fare nulla....
Inoltre vorrei capire cosa comporta negli spermatozoi questi alti valori di leucociti...perchè l'andrologo ci dice che è come se gli spermatozoi navigassero nl pus....questo può fare del male alla donna?

Grazie in anticipo per la gentile risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Signora,il ruolo della leucospermia nella fertilita' e' da sempre controverso,figuriamoci il distinguo tra 1,3 e 6...Personalmente,se gli esami batteriologici sono negativi e se non vi e' una sintomatologia genitourinaria da cui si evinca una flogosi,non ritengo utile il ricorso a terapie antibiotiche,per giunta ripetute.Non ci dice nulla sulle caratteristiche del liquido seminale per cui,per quanto riguarda il problema fertilita',credo che altro non si possa dire.Ho,pero',l'impressione che l'andrologo non abbia un'esperienza specifica nel campo della fisiopatologia della riproduzione e che l'obiettivo che persegue non sia centrale per il problema.Non v'e' alcun pericolo di infezione per la donna,se gli esami batteriologici sono negativi.Ci aggiorni,se ritiene.
[#2] dopo  
Utente 795XXX

Iscritto dal 2008
Egr. Dottore,

chi scrive è il marito: la ringrazio prima di tutto per la sua pronta risposta.
Di seguito le indico i valori degli spermiogrammi effettuati rispettivamente il '8/05/2007 (prima dell'intervento di varicocele effettuato in Luglio 2007), il 26/01/2008 (dopo 6 mesi) e il 13/06/2008 (dopo due mesi di antibiotici - Febbraio/Marzo 2008).

Allo stato attuale non ho nessun riscontro su quale sia la causa/patologia che porti a questo innalzamento del valore dei leucociti, e quale sia realmente la causa del mio problema; riesce a darmi un suo parere medico?

Ho notato che lei riceve a Napoli, mio paese natale, e da parte mia non c'è nessun problema a recarmi presso il suo studio per una visita. In alternativa le chiedo se mi puo' indicare un bravo andrologo che lei conosce nella provincia di Bologna dove vivo.

Nel ringraziarla colgo l'occasione
di porger i miei piu'
cordiali saluti




DESCRIZIONE VALORE VALORE VALORE
PH 7,5 7,8 7,7
VOLUME 2,5 2 4,1
FRUTTOSIO 7,2 5,7 7,2
ACIDO CITRICO 2,2 2,7 6,6
COLORE GRIGIO GRIGIO GRIGIO OP. OP. OP.
FLUIDIFICAZIONE COMPLETA COMPLETA INCOMPLETA
FILANZA ASSENTE ASSENTE 1
CONSISTENZA NORMALE NORMALE AUMENTATA
AGGLUTINAZIONI ASSENTI ASSENTI ASSENTI
PSEUDOAGGLUTINAZIONI ASSENTI ASSENTI ASSENTI
EMAZIE ASSENTI ASSENTI ASSENTI
LEUCOCITI 0,6 6,5 3,5
CRISTALLI ASSENTI ASSENTI ASSENTI
CELLULE EPITELIALI ALCUNE ALCUNE ALCUNE
CELLULE DI SPERMATOGENESI ASSENTI ASSENTI ASSENTI
NUMERO DI SPERMATOZOI 8,7 30 17
NUMERO DI SPERMATOZOI/EIAC. 22 60 69.7
TEST DI VITALITA' 74% 70% 60%
MOTILITA' PROGRESSIVA RAP. 10% 2% 13%
MOTILITA' PROGRESSIVA LEN. 2% 2% 2%
MOTILITA' NON PROGRESSIVA 8% 0% 2%
IMMOBILI 80% 96% 83%
VELOCITA' LINEARE 62 37 56
VELOCITA' SULLA CURVA 101 52 100
LINEARITA' MEDIA 68 71 56
SPOSTAMENTO LATERALE DELLA TESTA 3 2,1 4,2
SPERMATOZOI NORMALI 35% 30% 25%
SPERMATOZOI ANOMALI 65% 70% 75%
ANOMALIE DELLA TESTA 40% 50% 55%
ANOMALIE DELLA CODA 15% 10% 10%
ANOMALIE DEL COLLO E DEL TRATTO INTERMEDIO 7% 7% 7%
RESIDUI CITOPLASMATICI 3% 3% 3%

SPERMIOCULTURA NEGATIVO NEGATIVO
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,i dati relativi agli spermiogrammi eseguiti sia prima che dopo l'intervento di varicocele,evidenziano un modesto aumento del numero di spermatozoi (valore medio) con permanenza delle alterazioni qualitative legate alla motilità ed alla morfologia spermatozoaria.Nell'ultimo esame vi sono segni indiretti di infiammazione (viscositò aumentata).Ribadisco che il problema non sono i leucociti che,dinanzi ad una coltura negativa,assumono un ruolo marginale e,comunque controverso.Il parere medico che suggerisce può essere dato da un medico reale e non virtuale,per cui,essendo trascorso 1 anno dall'intervento,La invito a consultare un andrologo esperto in fisiopatologia della riproduzione al fine di ottimizzare modi e tempi della strategia diagnostica e terapeutica ed uscire dal "tunnel dei leucociti"...Quanto al nome,consulti il sito www.andrologiaialiana.it e clicchi sulla Sua regione.Ci informi,se ritiene.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 795XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dott.,

le chiedevo un altra informazione: in riferimento allo spermiogramma di mio marito e in attesa della visita in un centro di PMA programmato per la settimana prossima, quale crede che sarà il consiglio che ci daranno? Cioè quale tecnica pensa ci consiglieranno per poter riuscire a concepire? Una tecnica di 1 livello o una un po' più complicata?

La ringrazio in anticipo per la gentile risposta.
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Car lettrice,

indubbiamente i liquidi seminali di suo marito non mostrano caratteri di particolare capacità fertilizzante e quindi è abbastanza normale, dopo il primo tratto del vostro percorso ( varicocele, terapie, farmaci....) pensare di dover ricorrere ad una PMA, a Bologna esistono strutture di rilievo, dott Gianaroli, Prof Flamini...
Saranno loro che potranno proporre le modalità, progressivamente più adatte a risolvere il vostro problema
[#6] dopo  
Utente 795XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dott.,

infatti abbiamo la settimana prossima un incontro con il Dott. Gianaroli del Sismer,...ma volevo solo una piccola anticipazione su quello che potrebbe essere il percorso che ci potrebbe proporre: cioè se è una situazione molto catastrofica quindi si deve ricorrere ad una FIVET o cose simili con conseguente iperstimolazione ovarica o possiamo stare un po' tranquilli che magari anche con una IAO (tecnica di 1 livello) abbiamo buone possibilità!

Grazie in anticipo per la gentile risposta