Utente 356XXX
Buon giorno,
scrivo per un problema di che ha avuto inizio circa 3 mesi fa quando ad un tratto ho iniziato ad avere dolori al petto (no fitte), pressochè continuativi, oppressivi con sensazione di mancanza di respiro. Dopo alcuni giorni iniziai ad avvertire dolore al braccio sinistro (non alla spalla) e mi recai in Ps, dove effettuarono elettrocardiogramma, radiografia al torace, emogas e analisi del sangue, tutto nella norma. Mi consigliarono di effettuare una gastroscopia che feci più tardi con il referto di ernia iatale, la quale stò curando con procinetici e lanzoprazolo.. C''è da premettere che stò passando un brutto periodo per problemi di salute di altro genere (ho subito un delicato intervento alla testa). Comunque trascorso circa un mese i dolori cessarono salvo riprendere la settimana scorsa nello stesso modo, ovvero il dolore è pressochè continuativo, come un peso prevalentemente sullo sterno e non si irradia da nessun altra parte. Vi chiedo se il dolore può derivare dall''ernia iatale oppure se è il caso di effettuare qualche esame cardiologico. Ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' opportuno che lei faccia una visita cardiologica....probabilmente le verrà consigliato almeno un test da sforzo per prudenza....anche se i sintomi che riferisce se si verificano in condizioni di riposo (e non da sforzo) probabilmente non dipendono da un problema coronarico.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille della risposta dottore, la settimana prossima ho una visita sportiva, può andare bene lo stesso?. Ringrazio.
[#3] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Ps: i sintomi si verificano anche a riposo.
[#4] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Cè qualcuno?
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore, la visita sportiva non prevede (se non successivamente alla valutazione clinica) l'esecuzione di un vero e proprio test da sforzo, che io le ho consiglato per tranquillità... quindi non è urgente, ma và eseguito solo per prudenza, visto che i suoi sintomi hanno caratteristiche atipiche e l'ernia iatale può in parte giustificarli....per il resto tenga presente che noi forniamo un servizio gratuito e nei ritagli di tempo, basato su consigli e non su diagnosi o terapie ...quindi la pazienza da parte sua è d'obbligo....altrimenti si rivolga ad un cardiologo di fiducia per una valutazione che comunque il nostro operato non può sostituire.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Buona sera dottore, mi scuso se sono sembrato insistente, vi ringrazio per quello che fate ogni giorno. Ho effettuato visita sportiva dove risulta tutto nella norma, fisserò test da sforzo con cicloergonometro come da lei consigliato. Buona serata e grazie ancora.
[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Di nulla....
e se ha bisogno non esiti a contattare noi cardiologi di MI....