Utente 352XXX
Salve a tutti,
sono un ragazzo di 33 anni allergico ai pollini, paretarie, graminacee, affetto da rinofaringite cronica, che mi porto oramai da tempo. Da circa 5 anni oramai ho un problema si sinusite ricorrente forse curata male dal mio primo medico curante che ad oggi mi da parecchia noia, e non solo forse mi ha scatenato delle afte (trattate in tutti i modi possibili ed immaginabili ma senza risultato, come funghi, herpes, candida, etc..) sui bordi della lingua che ovviamente ho fatte controllare da dermatologi, otorini, e dottori diversi senza trovare una cura. Queste due patologie mi provocano i seguenti sintomi; stordimento, muco alla gola, naso chiuso, forte pressione al centro degli occhi, stanchezza, oramai quasi cronicizzato. Ho recentemente fatto una tac dei seni paranasali con il seguente risultato: a destra si riscontra piccola formazione cistica di natura infiammatoria in corrispondenza del pavimento del seno mascellare. Ispessimento della parete mucosa del seno mascellare di sinistra, senza documentabili condizioni flogistiche di natura polipoide o cistica. Marcato ispessimento dei turbinati nasali. Ipertrofia su base infiammatoria della mucosa delle celle etmoidale. non vengono documentate alterazioni significative a dcarico dei seni frontali e del seno sfenoidale. Questa specie di afte sono di forme diverse, circolari e non , che mi provocano dolore, bruciore, lingua bianca, allappata, dolorose e ane avverto la presenza in bocca, con forma diversa a volte come se mi portasse via i pallini della lingua, spesso spariscono velocemente altre volte meno velocemente che ho praticamente sempre creandomi dei disagi notevoli. Ho scoperto che con antinfiammatorio trovo giocvamento almeno per la sinusite ma non per le afte, ho usato un prodotto chiamato FASTUM a base di ketoprofene molto utile ma aimè ho scoperto di esserne allergico, la mia domanda è questa è possibile che ho una tale infiammazione da crearmi dei problemi infiammatori alla lingua?? Cosa posso fare? Spero mi rispondiate presto.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Purtroppo per le afte (piaghette rotonde) la risposta e' che troppe volte non ne conosciamo la causa. Niente patogenesi = niente terapia specifica.

La sua ipotesi che l'infiammazione in bocca (stomatite aftosa) causi poi anche la glossite e' ragionevole, se la glossite e' gia' stata indagata e sono stati esclusi funghi, carenze vitamiche o altre cause. Purtroppo se l'ipotesi stomatite -> glossite e' vera, comporta che anche la glossite sia di fatto criptogenetica.

Pero' il "microambiente sfavorevole" del cavo orale potrebbe risentire della sinusite mascellare cronica. La spiegazione, come sapra', e' che l'allergia provoca edema cronico e ipertrofia della mucosa (compresa quella che tappezza i turbinati in mezzo e l'etmoide sul soffitto) e occlude il canalino di comunicazione fra le cavita' interne delle ossa facciali e la bocca. A questo punto tali cavita' (seni mascellari) facilmente intrappolano germi di ogni tipo provenineti dal cavo orale e si trovano in uno stato di infiammazione permanente che poi fa da serbatoio infettivo per l'ambiente orofaringeo stessa.

Come le avranno detto gli specialisti che la seguono, si puo' prospettare una terapia chirurgica per sistemare i turbinati e pulire le cavita' paranasali, mentre a lungo termine solo il controllo dell'allergia potra' evitare la flogosi allergica dell'epitelio e il recidivare della situazione.
[#2] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio Dottore per la sua tempestiva risposta ne faccio tesoro.
Il problema è che più che afte sembra una vera e proprio depiletizzazione (se così si dice e scrive) delle papille della lingua con dei bordi bianchi rialzati e non sempre circolari..
E' normale?
Volevo chiederLe: Il tutto potrebbe acutizzarsi con lo stress?
Mi può consigliare un colluttorio o altro medicinale?
Buona giornata