Utente 372XXX
Salve,circa una settimana fa mia madre (48 anni) alzandosi dal letto è scesa al piano terra per bere,dopo aver bevuto ha accusato un forte giramento di testa ed è caduta per terra sbattendo la testa.
Riprendendo subito conoscenza è stata accompagnata sul divano da mio fratello,dopo qualche minuto ha iniziato ad avvertire dei giramenti di testa muovendo il capo,e cambiando posizione.
Abbiamo chiamato la guardia medica che controllandola le ha trovato la pressione bassa ed ha somministrato delle gocce.
Dopo un paio d'ore la pressione si ristabilisce ma i giramenti di testa rimangono,quindi alle 18:30 decidiamo di chiamare il 118 che facendo l'ECG trova delle anomalie e decide di portarla in ospedale,dove la tengono sotto osservazione e la sottopongono a TAC encefalo,2 analisi degli enzimi a distanza di circa un ora 2 ECG ed ecocardiogramma.
La tac risulta negativa,nella prima analisi degli enzimi riscontrano delle anomalie,ma nella seconda tutti i valori rientrano nella norma, ma in tutti e due gli ECG compare un onda t negativa,fanno quindi un ecocardiogramma che non presenta alcuna anomalia.
Dopo aver fatto tutti questi accertamenti un medico pratica dei movimenti al capo che gli provocano le vertigini e stabilisce che si tratta di un problema all'orecchio sx (nella visita fatta dall'otorino il giorno dopo le viene diagnosticata VERTIGINE PAROSSISTICA POSIZIONALE, dovuta probabilmente alla forte botta).
Le viene somministrato del glicerolo che le placa le vertigini, e viene dimessa verso mezzanotte con prognosi SINCOPE.
Rimane inspiegata la causa della sincope,questo evento mi desta molta preoccupazione perchè circa 4 mesi prima del'acaduto ha avuto un incidente stradale di cui non ricorda niente (Amnesia di circa 1 ora),probabile che anche in questo caso abbia avuto una sincope?.
Il suo medico curante ritiene che si tratti di un problema cardiaco e che i due eventi siano collegati, quindi le ha consigliato di eseguire un ECOCARDIOCOLORDOPPLER.
Da premettere che la sera prima della SINCOPE aveva una leggera febbre a 37.
Cercando su internet ho letto della "SINDROME DI BRUGADA" che manifesta i suoi sintomi in uno stato febbrile,ed uno dei suoi sintomi è appunto la sincope improvvisa ed un onda t negativa,può essere questo?

Grazie in anticipo.





Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Cara signora, mi sembra francamente che le sue supposizioni siano un pò "un volo pindarico"....anche se a distanza, senza visitarla, fare una anamnesi più dettagliata e eventuali indagini strumentali, non posso esserne certo....
Sembrerebbe una sincope vaso-vagale con postumi da trauma secondario...
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Grazie Dr.Rillo per la risposta.

La cosa che mi desta preoccupazione è la presenza dell'onda t negativa anche dopo 9 ore dall'accaduto,e la presenza di movimento cardioenzimatico.
Possono esserci tali conseguenze in una sincope vaso-vagale?
Se fosse Brugada i medici se ne sarebbero subito accorti dall'ECG?
Se vuole le posso allegare la documentazione del prontosoccorso.

P.s : mia madre soffre di fibromealgia e assume LAROXYL e PRAZEPAM.

grazie ancora della risposta.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
L'onda t negativa può tranquillamente non essere associata al trauma, ma essere preesistente senza che lei lo sapesse....Dai farmaci prescritti al PS lei è stata "etichettata" come affetta da ansia patologica....e se i colleghi hanno interpretato il tutto in questo modo non vedo perchè non dar loro credito.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per le delucidazioni dottore,è stato disponibilissimo.