Utente 357XXX
Salve, in ragione di una forte carenza di vitamina D, mi è stata prescritta una dose massiccia del farmaco Didrogyl che è stato assunto in dose "bolo" di 50 gocce al giorno per per una settimana.
Nel'attesa di riverificare i livelli plasmatici di vitamina D e la calcemia ed in presenza di una dieta ipocalcica, volevo chiederVi se questa terapia ha potuto avere effetti dannosi sul liquido seminale, atteso che prossimamente dovrò sottopormi ad una crioconservazione a scopo preventivo (pre chemioterapia) dello sperma.
E'necessario un tempo di attesa?cordiali saluti e resto in attesa.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se deve fare "una crioconservazione a scopo preventivo (pre chemioterapia) dello sperma" non credo ci siano possibilità di dilazionarla e comunque una terapia a base di vitamina D non dovrebbe creare problemi ulteriori al suo liquido seminale.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
Grazie, in realtà la possibilità di attesa c'è, saranno sufficienti 2 settimane dalla sospensione per smaltire l'eventuale surplus? Ho letto che alte dosi di didrogyl possono dare problemi agli spermatozoi (addirittura teratogenicità). Ringrazio anticipatamente
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Una settimana di terapia con vitamina D da sola fortunatamente non è sufficiente a determinare tutti i problemi seminali da lei paventati.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
Grazie Dottore, non ha idea di quanto mi solleva, il mio dubbio era l'alto dosaggio (50 gocce al giorno) ed il fatto che su internet leggevo di presunte teratogenicità di questi boli anche se di durata limitata (8 giorni). Quindi procedo con tranquillità alla crioconservazione? Anche perchè ho letto che l'emivita del farmaco calcifediolo è lunghissima (18-21gg)
grazie ancora
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Si ricordi che i suoi spermatozoi che lei produce in questi giorni sono stati "preparati" in questi ultimi due - tre mesi.
[#6] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
2-3 mesi?Questa affermazione apre una altro "vaso di Pandora" di dubbi, in quanto a gennaio ho fatto una risonanza magnetica con mezzo di contrasto, speravo di averla smaltita.
A dicembre somministrazione di vari farmaci, quindi c'è poca speranza di conservare liquido seminale non alterato.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non sappiamo praticamente nulla della sua storia clinica ma intuiamo, dalla necessità di una chemioterapia, non sia semplice e generalmente queste situazioni cliniche sono di necessità accompagnate da alterazioni più o meno significative del liquido seminale.

Ancora un cordiale saluto.

[#8] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
La mia storia clinica esula dalla zona genitale, non ho "ancora assunto chemioterapici" a tal fine essendo in procinto di effettuare questa terapia, ho deciso per una mia sicurezza di crioconservare.
Prima di questa diagnosi ero una persona in forma (spermiogramma nella media, quindi seme perfettamente utilizzabile), al momento le "uniche"sostanze introdotte sono il mezzo di contrasto metallico a metà gennaio e del cortisone in dose massiccia (per pochi giorni) a novembre.

ricambio il saluto
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, comunque, se indicato, come sembra, è bene procedere verso una rivalutazione del liquido seminale con contemporanea crioconservazione.

Un cordiale saluto.
[#10] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
Grazie,
rivalutazione, cosa significa?Ho fatto lo spermiogramma in gennaio (prima della risonanza con mezzo di contrasto) credo sia sufficiente in quanto l'esperto del centro mi ha detto che prima di crioconservare avrebbe dato una occhiata.Devo fare altro?
Spero di aver detto tutto,Ancora saluti
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Proprio questo si deve fare: "prima di crioconservare bisogna dare una occhiata".

Ancora un cordiale saluto.
[#12] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
Finalmente (ho ritardato per ragioni estranee alla mia volontà) si crioconserva il liquido seminale la prossima settimana, raccomandazioni particolari?
Urinare quanto tempo prima,lavaggi particolari, quanti giorni astinenza e così via?
Cordiali saluti
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

l'astinenza sessuale di almeno 3 giorni ; lavarsi bene le mani e i genitali prima della raccolta.

Indicazioni particolari ed altre sentire sempre in diretta il vostro andrologo di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.
[#14] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
Salve, lavaggio ok, urinare quanto tempo prima della "raccolta"?
Cordiali saluti
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questa non è un manovra di alcuna importanza.

Come già detto poi per indicazioni particolari ed altre sentire sempre in diretta il vostro andrologo di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.