Utente 912XXX
Salve, siccome ho ricevuto pareri discordanti riguardo all'uso in comune di questi due farmaci da parte dello specialista che mi ha prescritto il mutabon mite (2 compresse al giorno) e il medico di base che mi ha prescritto lo sporanox (2 compresse al giorno) vorrei chiedere qui un terzo parere. Che problemi ci sono nell'assumere i due farmaci insieme? Poi l'assunzione concomitante sarebbe per una settimana sola (durata della cura con lo sporanox). Grazie
[#1] dopo  
Dr. Alex Aleksey Gukov
28% attività
0% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
è una interazione potenzialmente a rischio, benché è un rischio relativo.

Mi spiego.

L'itraconazolo (Sporanox) tende a inibire i processi di smaltimento a livello epatico di alcuni farmaci, metabolizzati da enzimi epatici specifici. Il farmaco "Mutabon" contiene due principi attivi (Perfenazina e Amitriptilina), dei quali l'Amitriptilina è in parte smaltita da questi enzimi e in parte dagli altri. Assumendo sia il Mutabon che lo Sporanox, lo smaltimento delll'Amitrptilina viene rallentato, potenzialmente al punto da raggiungere le concentrazioni nell'organismo più alte rispetto a quelle che il Suo organismo attualmente sopporta, e dunque cresce anche la possibilità degli effetti collaterali di amitriptilina, in particolare a livello cardiaco.

Si aggiunge a ciò che sia l'itraconazolo (Sporanox) da solo, sia il primo componente del Mutabon (Perfenazina) da solo, anche senza le interazioni con gli altri farmaci, possono dare luogo agli effetti collaterali cardiaci.

Dall'altra parte,

- a questa dose di Sporanox (se ho capito bene, 2 cpr, dunque 200 mg/die), la possibilità degli effetti collaterali cardiaci è più bassa;

- la quantità sia di Amitriptilina, sia di Perfenazina nella formulazione "Mite" di Mutabon è bassa (esistono le formulazioni a dosaggio più alto);

- l'Amitriptilina è metabolizzata solo in parte dagli enzimi che l'Itraconazolo (Sporanox) inibisce;

E dunque c'è, come si dice, un margine di rischio potenzialmente tollerabile, e bisogna valutare anche gli altri aspetti:

- assumendo regolarmente il Mutabon, lo tollera bene ? Non ha effetti collaterali a livello cardiovascolare ?

- ha le patologie cardiache ?

- come potrebbe essere tollerata la temporanea sospensione (o la riduzione della dose) del Mutabon ? Che cosa ne dice il Suo psichiatra ?

--------------------
Un conto
se Lei non ha alcuna problematica cardiovascolare, e se l'assunzione del Mutabon è piuttosto importante per il Suo compenso psichico, potendo esserci rischi nel caso del temporaneo alleggerimento della dose.

Un altro conto
se invece, secondo il Suo psichiatra, una riduzione temporanea della dose è tutto sommato tollerabile o/e se Lei ha le problematiche cardiovascolari.
[#2] dopo  
Utente 912XXX

Iscritto dal 2008
Grazie tante dottore.
Non ho alcuna patologia cardiaca e fino allo scorso anno ogni anno facevo la visita medica per attività sportiva agonistica. Sempre che non sia comparsa ultimamente e io non ne sono a conoscenza.
In compenso ho problemi a tollerare altri effetti del mutabon, tipo effetto sedazione spossatezza e mal di testa. Abbiamo provato tempo fa con una compressa di mutabon forte (che ha solo 5 mg in più di amitriptilina rispetto alle 2 di mutabon mite), ma non sono riuscito a tollerarlo. Invece con una compressa sola va molto bene, ma ho ancora qualche problema ad addormentarmi e qualche lievissimo sintomo di depressione ecco il motivo del tentativo di aumentare il dosaggio al mutabon forte per poi calare a 2 di mite.


Oggi inizio lo sporanox, giovedì ho la visita dal mio psichiatra e nel caso vedremo se calare il mutabon ad una compressa se dovessero ricomparire i sintomi di aumento del dosaggio. Fra l'altro la cura con sporanox(200 mg al giorno) durerà solo una settimana, questo avevo dimenticato di scriverlo.

Grazie tante.