Utente 374XXX
Buonasera
Confido nella vostra estrema serietà e capacità professionale. Premetto che sono un militare e purtroppo ho difficoltà col farmi vedere spesso da un medico in quanto lavoro lontano da casa. Il mio problema che mi da tanta preoccupazione è il seguente. Da ani convivo con un problema al pene. Ovvero non riesco a scoprire il glande in quanto credo di avere il frenulo troppo corto e la pelle troppo stretta alla punta del pene. Pochi giorni fa mi sono accorto di avere un bel po' di smegma accumulato all'interno ma non riesco a pulirlo per il problema espresso sopra. Cosa devo fare? Grazie in anticipo a chiunque mi risponde.. Premetto profonda gratitudine al professionista che mi risponde.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
indipendentemente dalla "profonda gratitudine promessa", se il prepuzio non scorre bene in seguito alla presenza del frenulo breve ed dello smegma rimane ovvio che si rende necessaria una frenulotomia. E' necessario che si faccia visitare dall'andrologo che se conferma la diagnosi le programmerà l'intervento.
[#2] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Cosa è una frenulotomia? Cosa comporta se lo segna rimane a lungo li? Posso fare un intervento solo tra 3 o 4 mesi.. Causa lavoro e tanta lontananza. C'è da preoccuparsi molto? Grazie mille per la risposta.
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
La frenulotomia o frenuloplastica e un intervento chirurgico ambulatoriale eseguito in anestesia locale che consiste nell'incidere il frenulo consentendo al prepuzio di scorrere più in basso garantendo una maggiore esposizione del pene che inquesto modo può essere meglio deterso. La permanenza cronica dello smegma sul glande può determinare una infiammazione di quest'ultimo con notevoli fastidi, oltre che contagiare una eventuale partner in quanto è una secrezione ricca di germi.
Non è un intervento urgente e lo può programmare con calma fra qualche mese.