Utente 312XXX
Gentili dottori chiedo un vostro parere in attesa di una visita diretta.
Nel mese di Novembre 2014 mentre ero seduto ho sentito un dolore al testicolo dx passato pochi minuti dopo. Durante il corso della giornata ho notato che il dolore si acuiva in alcune posizioni soprattutto tastandolo.Nel giro di 4-5 giorni il dolore è andato a diminuire fino a sparire senza assumere alcun farmaco. Nonostante il dolore fosse sparito ho esposto l'episodio al mio medico di base che mi ha tranquillizzato dicendo che il dolore molto probabilmente era stato scatenato da qualche schiacciamento o posizione anomala e mi ha consigliato, senza alcuna fretta, di prenotare un'ecografia testicolare. Giorno 20 Febbraio ho effettuato l'ecografia di cui vi riporto il referto: didimi ed epididimi regolari per morfo-volumetria,senza lesioni focali. Non si evidenziano idrocele e varicocele bilateralmente. Il medico che ha fatto l'esame mi ha detto che non c'era assolutamente nulla.Pochi giorni fa, precisamente giorno 4 Marzo ho avvertito di nuovo fastidio al testicolo dx, la prima volta in mattinata, durante un piegamento, alla sera alzandomi dal divano ho avvertito di nuovo dolore ma che era diventato forte al tatto ed in alcune posizioni tanto da farmi spaventare. Il giorno dopo sono andato dal medico e mi ha detto di stare tranquillo sia perchè all'ecografia non è stata riscontrata alcuna anomalia e sia perchè i testicoli essendo delicati possono facilmente portare a questi problemi, magari dovuti a quando si resta troppo tempo seduti o in posizioni anomale. Mi ha consigliato di prendere nimesulide ed il dolore già nella giornata del 5 Marzo era sparito, lo avvertivo solo tastando un punto del testicolo. Ad oggi il dolore tastando questo punto rimane anche se di entità modestissima e forse esacerbato dalla mia ansia. Il punto in cui sento dolore è la parte antero-laterale del testicolo. Se vi può essere utile aggiungo che non ho febbre, bruciori o dolori mentre urino o eiaculo. Inoltre il testicolo dx si trova piú in alto del sinistro.
Grazie a chi vorrá rispondere e scusate se sono stato prolisso.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Salve

in effetti non ci sono particolari elementi di discussione avendo una ecografia negativa

esclusa un'ernia inguinale ?

a questo punto potremmo anche essere di fronte ad un testicolo mobile spesso responsabile dei sintomi da lei riferiti

da non escludere una blanda epididimite
[#2] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottor Militello innanzitutto grazie per la risposta.
Voglio precisare che il dolore lo avverto toccando in un punto del testicolo "liscio" e non toccando la struttura granulosa sotto e sopra il testicolo, è quello l'epididimo?
È possibile che l'epididimite sfugga all'ecografia? Vale la pena ripeterla?
Purtroppo il mio medico non mi ha parlato di ernia e ne di testicolo mobile.
Ho comunque notato che il testicolo dx durante la retrazione dello scroto è più in alto del sinistro e a volte da sdraiato assume una posizione orizzontale. È normale questa posizione o potrebbe indicare il testicolo mobile da Lei citato.
Spero in una sua risposta.
La ringrazio anticipatamente e le porgo i piú cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
un pensiero al testicolo mobile, anche sugli ultii dettagli da lei forniti , lo farei sicuramente
[#4] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la sua risposta dottore.
Se posso permettermi non mancherò di aggiornarla sull'evolversi della situazione.
Buona serata
[#5] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Ne sarei Onorato