Utente 701XXX
Salve
Vorrei porre un quesito che riguarda mia figlia di anni 5. Premetto che all'età di 6 mesi ha subito un intervento per la chiusura di un DIV. 2 anni fa , durante una visita di controllo, sono venuto a conoscenza della presenza di un "Foro ovale pervio" di piccola entità. Ho chiesto al cardiologo se fosse il caso di intervenire in merito ma, lo stesso mi riferiva che il protocollo prevede che, priva di intervenire alla chiusura del predetto foro, bisogna attendere che ci sia un sintomo importante, tipo forti cefalee, svenimento ecc.
Rimango in attesa di Vs consulto, in quanto sono un po in confusione, non capisco perché bisogna rischiare che venga un'ischemia (con conseguente rischio della vita), e non prevenire il tutto.
Grazie
Lorenzo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Dipende dal entità del DIA.
sicuramente dove l hanno operata per il DIVpotranno seguirla e consigliarle il momento opportuno per la chiusura del forame, prima che abbia complicanze.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 701XXX

Iscritto dal 2008
Dr.Cecchini, grazie per la risposta
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Un caro saluto ed un bacetto sul capo della piccola.