Utente 374XXX
Buonasera

Oggi mia madre ( 58 anni) ha fatto una visita cardiologica.
L'esito dell'elettrocardiogramma è il seguente:

- RITMO SINUSALE,FC 63, PRESENZA DI PICCOLA ONDA DELTA IN D2 (SINDROME DA PREECCITAZIONE?)
- NON EDEMI DECLIVI
- TONI CARDIACI RITMICI, NON RILEVATI SIGNIFICATIVI RUMORI DI SOFFIO - AREA CARDIACA NEI LIMITI

A preoccuparmi è principalmente questa piccola onda, il cardiologo le ha detto di eseguire un holter poichè le stanno cambiando la pillola per l'ipertensione e necessita quindi di esami più sicuri e approfonditi.
Sono abbastanza preoccupata, cosa potrebbe significare? Durante gli elettrocardiogrammi degli anni passati non è stato mai rilevato nulla e inoltre non ha sintomi particolari.

Vi ringrazio anticipamente per l'aiuto e attendo una vostra risposta
Cordiali saluti


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
l'onda Delta in D2 va vista come tutto l'ECG: una via accessoria non nasce da un giorno all'altro e potrebbe essere un artefatto dell'ECG. Che andrebbe ripetuto ed effettuato con la massima accuratezza. E letto dal medico e non dedotto dal sofware dell'elettrocardiografo.
E' proprio perchè non è mai stata rilevata alcuna onda Delta che va accertato che non sia un artefatto. Il che non si può fare via web.

Sua madre, che soffre di ipertensione farebbe anche bene a fare un ecocardiogramma colordoppler se non l'abbia già fatto.

L'holter a cui si riferisce è un holter ECG, come spero, o un Holter pressorio?

Se vuole mi faccia sapere.

Cordiali saluti.


[#2] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio Dottore,

Quindi questa onda delta solitamente è congenita cioè non può comparire con l'eta? è possibile che sia venuta a formarsi negli ultimi anni a causa dell'ipertensione?
Tutti gli elettrocardiogrammi passati non rilevano nulla di anomalo.
Solo nel 1998 durante un analisi ecocardiografica e doppler le era stata rilevata una lieve insufficienza tricuspidale senza ipertensione polmonare.

Mi informo per quanto riguarda l'holter. Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
l'onda Delta è espressione di una via accessoria di conduzione dello stimolo, dunque è espressione di un problema congenito.

L'ipertensione se ben curata non provoca danni e comunque non genera una via accessoria o una sindrome di WPW.

La lieve insufficienza tricuspidale non ha attinenza con il reperto EGCgrafico di cui parliamo.

Io credo in un artefatto. Ad ogni buon conto non c'è nulla di più semplice che ripetere un ECG basale.

Se vuole mi tenga pure al corrente.

Cari saluti.
[#4] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio molto dottore,
Lei quindi esclude la possibilitá che questa onda possa verificarsi nell'elettrocardiogramma solo in certe occasioni sporadicamente?
Inoltre nella diagnosi il cardiologo ha sospettato una preeccitazione. Possibile che questa patologia sia asintomatica? A parte qualche raro episodio di palpitazione (potrebbero essere dovute anche ad altri fattori) nessuno si é mai accorto di nulla.
Nel caso ci sia realmente questa sindrome può verificarsi solo in D2?

La ringrazio anticipamente per la disponibilitá
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
se vi è una via accessoria che si esprime con una onda delta, questa compare costantemente in tutte le derivazioni.

Le ho già ribadito che può trattarsi di un artefatto o di un errore di interpretazione dell'ECG.

Le ribadisco di nuovo che la soluzione più semplice è effettuare un nuovo ECG basale e verificare la presenza di una conduzione accessoria che non si accende ad intermittenza come le luminarie di Natale.

Saluti cordiali.
V.C.