Utente 375XXX
Salve a tutti!
Per qualche mese ho sofferto di un fastidio a periodi alterni (10 giorni si, 10 no) alla punta del glande, accompagnati anche da rossore e lievissimo bruciore sulla corona del glande stesso.
Dopo la visita con annesso esame della prostata ed eco, l'andrologo mi ha diagnosticato una leggera prostatite, prescrivendomi esami colturali per verificare se fosse prostatite batterica o da stress.
Dunque.. gli esami sono tutti negativi, quindi stando alle ipotesi del dottore mi prescriverà un semplice antinfiammatorio senza antibiotici.
Il punto è, è possibile che il rossore del glande ed il lievissimo bruciore che lo accompagna sia una conseguenza della prostatite da stress? E' possibile che ci siano altre cause indipendenti tipo dermatiti, stress o intolleranze alimentari che tendo a trascurare facilmente???
Del resto gli esami parlano chiaro, di infezioni, batteri, funghi etc...neanche l'ombra.
Che ne dite???
Grazie in anticipo per le risposte!!!
Roberto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

forse varrebbe la pena fare un tampone uretrale con ABG e quindi in caso negativo trattare con antiinfiammatori come giustamente prescritto dallo specialista ed evntualmente accompagnarlo all'uso di una sapone antibatterico.

Un cordiale saluto