Utente 374XXX
Buongiorno dottore,
lo scorso anno ho effettuato una visita in chirurgia vertebrale II presso l'Istituto Galeazzi di Milano, sono stata visitata da un ortopedico che dopo aver visionato la Risonanza magnetica della mia colonna ,mi ha prospettato un intervento di artrodesi L5 S1 per via anteriore a causa di una discopatia degenerativa.
Purtroppo ho dovuto rimandare l'intervento perchè ho avuto un lutto improvviso e non me la sentivo di affrontare questa situazione.
Ora vorrei avere dei chiarimenti per effettuare l'intervento:
a distanza di un anno dovrei rifare la risonanza? Ho sentito parlare di artrodesi mini invasiva (XLIF) chi la può effettuare? Dove? Esistono altre tecniche per risolvere il mio problema? Ho sentito parlare di applicazione di cages...
Spero di poter avere presto delle risposte.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
A distanza, senza sapere nulla dei Suoi disturbi, senza aver visto le immagini della RMN ma soprattutto senza averLa interrogata, ascoltata e visitata, non abbiamo nessun elemento per fare diagnosi e, dopo di ciò, esprimere pareri sul trattamento specifico. Ogni tecnica chirurgica ha precise indicazioni e quindi è il chirurgo a proporre quella/e più adatta/e, e non può essere il paziente a scegliere la tecnica e poi a cercare il chirurgo. Le suggerisco di ricontattare il chirurgo vertebrale e di discutere con lui della eventuale necessità di nuova RMN e della possibilità di ricorrere a una tecnica piuttosto che a un'altra.
Cordiali saluti