Utente 377XXX
Salve, volevo sapere se la perdita del primo getto nella raccolta dello sperma possa rendere nullo un esito negativo ottenuto da una spermiocultura.

So che nello spermiogramma la raccolta deve essere completa, ma io ho fatto solo la spermiocoltura per cercare eventuale agenti patogeni

grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
se ha fatto la spermiocoltura in assenza di sintomi o precise indicazioni serve a poco, ancora meno se non accompagnata da spermiogramma, a meno ancora (cioè a nulla) se ha perso campione.
[#2] dopo  
Utente 377XXX

Iscritto dal 2015
Sinceramente non ho capito la risposta, la mia domanda non aveva carattere diagnostico, nel senso che non volevo una diagnosi sul mio male, per questo non ho riferito tutto il mio passato clinico e i vari sintomi.

La mia domanda era soltanto riferito alla modalità in cui si fa la spermiocultura e le conseguenze (sul risultato del test) della perdita del solo primo getto.

Sinceramente non ho capito la sua risposta. Nella mia logica, ho pensato che se ci fosse un batterio, esso sarà presente sia nel primo getto che nei restanti. La mia logica è giusta?

Per quanto riguarda il motivo dell'analisi, un mese e mezzo fa sono finito al pronto soccorso con crampi addominali che avevo da giorni riferiti in zona vescica (basso ventre centrale) e al basso ventre a destra, fino alla zona inguinale, con un leggero fastidio verso il testicolo destro, con 37,5 di febbre per vari giorni.

al pronto soccorso mi hanno fatto rx, eco addome e analisi del sangue senza nulla di rilevante. Da una visita presso un chirurgo ha ipotizzato un attacco di appendicite, ma senza neanche scriverlo nel referto. Nei giorni seguenti ho avuto problemi all inguine destro e per un paio di giorni anche al gluteo destro probabilmente per il troppo stare a letto. Il medico curante mi ha fatto prendere augumentin per 12 giorni. nel Frattempo ho iniziato a vedere dei puntini rossi sul glande solo dopo masturbazione, ho iniziato a fare lavaggi con acqua e bicarbonato due volte al di e va meglio.

Ora ho dolore non eccessivo ma cmq presente nella zona della vescica (aumenta con masturbazione o sesso) e fastidio nella zona appendicolare inguinale destra.

Ho fatto questi giorni esami delle urine (negative) e la spermiocultura.

anni fa presi una infezione alla prostata di "eschelichia coli" scusate se scrivo male, poi passata

dopo sta trafila specifico solo che la domanda era se era il caso di rifare la spermiocoltura per la mancanza del solo primo getto?
ho prenotato una visita andrologica per fine maggio e a breve torno dal mio medico curante per far vedere gli esami

aggiungo che....i giorni prima dell inizio dei sintomi, avevo sia preso un peso eccessivo in mano (in pratica ho spostato un albero), sia mi sono pulito il glande stupidamente con un fazzoletto caduto a terra, non so se sono coincidenze. In più in seguito mi sono ricordato che una settimana prima dell accaduto ho avuto una scarica diarroica con uno strana fitta al fianco destro in basso.