Utente 362XXX
Salve,

volevo porre una domanda su un tema che ho già toccato in passato, mi scuso se sembro pressante ma l'ultima volta mi siete stati di grande aiuto nel tranquillizzarmi, quindi mi piacerebbe avere un ulteriore chiarimento.

Presento una curvatura ventrale del pene congenita (il pene in erezione è sempre stato curvo verso il basso da quanto ricordi). Tempo fa mi sono trovato in uno stato di forte ansia legato al timore che questa curvatura mi impedisse, per motivi organici, di mantenere l'erezione. Ho appurato di non avere questo tipo di problema: durante la masturbazione raggiungo e mantengo un'ottima erezione, ho erezioni spontanee notturne e quando sono nel letto sveglio e a pene flaccido, non appena la testa volge verso tematiche sessuali ottengo e mantengo (senza stimolazione manuale) un'erezione vigorosa.

Il dubbio che mi è rimasto, e che continua a provocarmi una certa agitazione, è il seguente: la curvatura ventrale inizia alla metà dell'asta del pene. Nel corso della mia vita ho notato che avendo erezioni mentre stavo in piedi, il pene era appunto per la prima metà perpendicolare al pube per poi curvare verso il basso (circa 30 gradi). Le erezioni in quelle situazioni erano ben rigide e durature. Tuttavia, se ho un'erezione vigorosa da sdraiato o da seduto, quando poi mi metto in piedi il pene eretto va per la prima metà leggermente verso l'alto (e non perpendicolarmente al pube) per poi mostrare sempre lo stesso grado di curvatura nella seconda metà.

E' normale questa cosa? E' per caso possibile che, in piedi, la metà che curva verso il basso agisca come peso, spiegando la differente "forma" dell'erezione? Magari è una stupidaggine quella che sto dicendo, ma da profano tendo a non escludere nessuna ipotesi.

Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,é inverosimile pensare che una metà del pene possa "pesare" sull'altra...Tranquillo.Cordialità.