Utente 379XXX
Salve,
sposata 30 anni fa ,alla prima gravidanza scopro la lue.All'epoca vivevo in Germania e il medico mi cura con successo. Nascono poi altri due figli e risulta sempre tpha reattivo.
A distanza di 28 anni decido di donare il mio sangue (dimenticandomi completamente del mio problema) ma mi chiamano dall'ospedale dicendo che non posso donare perché c'è un problema. Mi risulta la lue: tpha 1:5120
vdrl assente
IgM 0,7U.A
IgG >8,0 U.A.
Cosa significano questi valori? Sono ancora malata? Posso trasmettere la malattia? Devo fare altri controlli?
Ringrazio in anticipo chi mi risponderà con chiarezza e se possibile con tempestività.
Saluti
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile signora
Sebbene si stia parlando di un'infezione di vecchia data consiglio sicuramente una visita di venereologia finalizzata alla piena comprensione del dato clinico ed all'approfondimento dello stesso mediante ulteriori esami sierologici specifici.
Cari saluti.
Per ulteriori informazioni può leggere nel nostro sito www.venereologo.it