Utente 264XXX
Salve, volevo alcune delucidazioni riguardo al pr corto riscontratomi durante una visita cardiologa effettuata sotto sforzo.
il cardiologo mi ha detto che la stima deve essere tra 120 e 200 ms ed io ho 100.
Per darmi l'idonieta sportiva anche se pratico palestra non agonistica ho bisogno di ulteriori esami.
La mia paura e che ci sia un problema valvolare dato che mio fratello circa 4 anni fa ha dovuto sostituire la valvola tricuspide a soli 32 anni per un difetto congenito mai fino ad allora scoperto e mia mamma ha 60 anni ha dovuto sostituire la valvola mitrale.
ho effettuato un'ecocardiogramma a suo tempo e non mi e stato riscontrato niente di anomalo.
adesso si ripresenta questo
devo preoccuparmi?
potrebbe essere un problema alle valvole o e da escludere?
venerdi ho la visita da un cardiologo privato.. volevo sapere se le valvole possono dare tale problema cioè del pr corto oppure la causa e altro.
grazie
distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il PR corto senza altre alterazioni ECG (che se fossero state presenti sarebbero state evidenziate) non ha alcun significato patologico.E' una variante normale (tecnicamente si parla di "nodo AV giovanile") che non ha responsabilità diretta nella genesi di eventuali aritmie e assume il significato di chi nasce con occhi scuri o con occhi chiari....sono varianti normali.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Scusi dottore ma se risulta una cosa normale perchè il cardiologo che mi ha fatto la visita per l'idonieta non me la potuta dare dicendomi di effettuare ecocardiogramma etc...?? Comunque venerdi andando a farmi la eco e l'elettrocardiogramma togliero ogni dubbio.. grazie dottore della celere risposta.
saluti
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
No, guardi....l'eco etc, così come lei dice, non forniscono alcuna informazione aggiuntiva sul "problema" del PR corto..per quello lei ha diritto all'idoneità perchè come le dicevo, se è l'unico reperto ECG, non ha alcun valore....poi lei è libero di crederci o meno, ma ulteriori delucidazioni le chieda al cardiologo che le ha detto il contrario...
[#4] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
salve dottore..
ieri ho effettuato l'eco e un nuovo elettrocardiogramma. L'eco ha escluso qualsiasi tipo di problema valvolare etc.. tutto nella norma e invece l'elettrocardiogramma ha riscontrato ancora questo pr corto.
Il cardiologo mi ha tranquillizzato e ha detto che molti sportivi lo hanno e non è ssolutamente niente di anormale.. mi ha anche detto che secondo lui l'holder delle 24 ore posso anche non farlo..
Nelle conclusioni della visita ha scritto che sono idoneo ad effettuare sport non agonistico.. volevo sapere se questo certificato è valido ho deve essere rilasciato per forza dalla medicina dello sport.. io penso che meglio di un cardiologo privato operante all'ospedale del cuore di Massa dove si occupano solo di cuore non ci sia.
La ringrazio per le sue celeri risposte.
buon weekend.
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se il certificato di idoneità sia o meno accettabile, dovrà chiederlo ai responsabili del centro dove intende fare l'attività sportiva....se invece è ad uso dilettantistico personale e non per richiesta di centri sportivi ovviamente và più che bene...