Utente 367XXX
Buonasera, vi scrivo per un problema che ho alla schiena da circa 40 giorni, in pratica quando vado a dormire dopo circa 4 ore mi sveglio con un dolore immenso al centro della schiena (dorsalgia credo) cosi forte che non riesco nemmeno a girarmi di lato e per farlo devo stringere i denti prendere fiato e girarmi di colpo.

Nessuna posizione allevia il dolore, ce l'ho supino, fianco sx, fianco dx, a pancia in giù, piegato stile feto, niente e il dolore si estende su tutta la fascia orizzontale della parte dorsale della schiena.

la cosa strana è che se mi alzo dal letto il dolore dopo 15 minuti passa! e più mi muovo e più passa velocemente, durante il giorno ho dei leggerissimi fastidi se sto seduto o fermo, ma se mi muovo non sento proprio nessun dolore.

il mio ortopedico mi disse che è una contrattura (ma non ho fatto nessuno sforzo, e poi se lo fosse dovrei avere questo dolore tutto il giorno no?

tutto è iniziato dal nulla una notte, e mi ha dato la seguente cura per 30 giorni:


a pranzo:

1 cp brufen 600

prima di dormire:

1 cp brufen 600

1 cp flexiban 10mg prima di dormire (il sirdalud 4mg è troppo leggero e mi ha dato questo più forte)

cerotto transact 40mg (messo in verticale sulla parte dorsale della colonna vertebrale)


Ma ad oggi che ho finito la cura non è cambiato nulla!!! ogni sera anche se vado a letto con 1 brufen 600 1 flexiban e il cerotto transact dopo 4 ore il dolore si presenta (forse leggermente più debole di quando non prendevo questi farmaci ma comunque il dolore è abbastanza forte da svegliarmi).

siccome non ce la faccio più e vorrei almeno sapere cosa ho e come risolverlo ho pensato di scrivere qui.

1)che cosa mi provoca questa dorsalgia notturna?

2)come curarla

grazie mille per il vostro aiuto.
[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso
40% attività
16% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Egr. signore, è' difficile dire qualcosa di preciso senza una valutazione clinica; di certo va approfondito l'esame clinico, valutare se non sia una dorsalgia riflessa a partenza dal rachide cervicale o se non sia " una cellulomialgia di Maigne" o un dolore puntorio localizzato o irradiato.
Dovrebbe essere valutato clinicamente al momento della manifestazione clinica della dorsalgia.
Ne parli con il suo ortopedico; forse visitandolo al momento del reale suo stato clinico sintomatologico valuterà in maniera ottimale la sua patologia.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno dottore, la diagnosi del mio ortopedico l'ho scritta nel messaggio precedente, ci sono andato tre volte nell'ultimo periodo ma il mio dottore mi ha detto tutte le volte che è una contrattura dicendomi di continuare la cura che sto facendo fino alla scomparsa dei sintomi, ma sono due mesi che faccio quella cura senza nessun minimo miglioramento ed il mio stomaco e il mio portafoglio ne stanno risentendo di quelle medicine. ( un pacco di 10 cerotti transact costano 23 euro) e già ho comprato 6 pacchi, e comunque non penso che tutte queste medicine prese per 2 mesi facciano bene al corpo.

se può essere utile tutto inizio un giorno in cui alzato dal letto mi preparai per andare a lavoro e nel movimento per prendere una borsa leggera sulla cassa panca sentii una fitta lancinante all'altezza scapolare sinistra, zona dorsale sottoscapolare, sx. non sono arrivato a prendere la borsa, semplicemente nel movimento di abbassare il braccio sx per prenderla sentii questa fitta, da quel giorno ho sempre avuto come uno spillo li, ma con il tempo è peggiorato portandomi a fare controlli, perchè prima dormivo tranquillamente adesso no, e questo dolore si irradia per tutta la fascia dorsale in modo orizzontale partendo dal centro della schiena e espandendosi orizzontalmente su tutta la zona dorsale, quando feci la radiografia dorsale l'ortopedico disse che non avevo nulla che la radiografia potesse visualizzare.

io non penso che sia una contrattura senno sarebbe già passata con la cura.

1)che esami potrei fare per scoprire quale sia la causa?

2)mi potrebbe spiegare con facili parole i problemi che pensa che potrei avere? ossia "rachide cervicale" "cellulomialgia di Maigne" "dolore puntorio localizzato o irradiato"?

cosi magari posso capire meglio il da farsi. grazie mille dottore.
[#3] dopo  
Prof. Alessandro Caruso
40% attività
16% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Egr. signore, pur non risolvendole il problema, ero stato chiaro nel dirle che deve rivolgersi ad uno specialista ortopedico, perchè senza un esame completo obiettivo-clinico è difficile poter dire molto di piu'.
Anzitutto sono ipotetiche diagnosi che intuisco, quelle che ho scritto, ma ovviamente non sono diagnosi che è impossibile fare; nè si puo' essere chiari e esaustivi ; sono suggerimenti e consigli.
Non continui cure farmacologiche, senza una diagnosi chiara e sicura.
Al bisogno esegua anche una radiografia del rachide cervicale, insomma approfondisca le indagini diagnostiche finchè giunge ad una diagnosi certa.
Eventualmente dovesse fare altri farmaci prenda un gastroprotettore giornalmente.

Non tenti di spiegare e fare l'ortopedico, facendosi autodiagnosi; si affidi ad uno o piu' specialisti eventualmente, esegua fisiochinesiterapia affidandosi ad un Fisiatra.
Senza il consulto specifico è tutto aleatorio.
Cordiali saluti

[#4] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
egr. dottore, forse sono io che non riesco a spiegarmi, io la visita dall'ortopedico l'ho già fatta, 3 volte, la prima è stata una visita dove mi ha detto di fare una radiografia completa di tutta la colonna vertebrale che gli ho portato alla seconda visita, dove mi disse che non avevo nulla ma era solo una contrattura e mi diede quei farmaci da fare per un mese, poi la 3 volta ci sono andato perchè la cura non ha fatto effetto e anche li mi disse di continuare con la cura di farmaci, dopo questo ho pensato di scrivere qui per un consulto, vistochè la visita dall'ortopedico mi costa 150 euro a botta la prossima volta che ci vado voglio avere chiarissime le cose che gli devo dire e quali esami potrebbe farmi fare, perchè spendere ancora 150 euro (arrivando a 600 in tutto) per sentirmi dire "continui la cura perchè è solo una contrattura" non mi va, tutto qui.

mi ha dato anche 15 sedute di massaggi, tecar, laser, ultrasuoni, e tutto il set di macchinari usati per queste cose, ma non mi ha risolto, mi ha prescritto posturale ma nulla, mi ha consigliato piscina, la faccio ma nulla. Mi ha dato tutto questo perchè lui pensa sia una contrattura, ma nulla ha funzionato e sono arrivato qui per un aiuto parallelo che mi potesse aiutare.

vistochè la radiografi l'ho fatta quai altri esami potrei fare? cosi me li faccio prescrivere dal medico di base gratuitamente e poi toro dal mio ortopedico portandogli le risposte degli esami, almeno ci vado una volta sola e non ci devo tornare altre due volte.

grazie.