Utente 384XXX
Buongiorno dottori, sono un ragazzo di 25 anni. Ieri sera nel mentre di un rapporto sessuale con la mia partner ho urtato contro l'ossatura sovrastante il canale vaginale (non con particolare forza, ma a colpo sicuro). Di fatto lo scontro con l'osso mi ha piegato il glande "in su" (solo il glande e non l'asta). Ho provato dolore e perdita dell'erezione in pochissimi secondi. Le erezioni seguenti sono caratterizzate da una scarsa gonfiatura del glande (rimane flaccido) e allo stato flaccido penieno il glande risulta particolarmente flessibile e morbido. Una cosa particolare è che con il pene flaccido alla base del glande dorsale (fine asta inizio glande) percepisco come un simil-durone. Mi auguro di essere stato il più chiaro possibile nello spiegarmi... e mi auguro che non si nulla di particolare... Vi ringrazio anticipatamente per l'interesse e la futura risposta.

Cordialità

P.S L'erezione dell'asta è rimasta invariata, ottimale. Il problema è solo legato al glande.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

tutto sembra proprio secondario al trauma subito poi, in questi casi, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire l'entità clinica del suo problema e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto andrologo.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio dottor Beretta per la così celere risposta, le volevo chiedere in base alla sua esperienza professionale, traumi come questi (non caratterizzati da versamenti ematici o particolari tumescenze) possono andare in remissione spontanea? Insomma, un po come un braccio dolorante che nell'immediato post-trauma si fa fatica ad articolarlo ma che nell'arco di pochi giorni tutto torna nella norma. Il discorso che lo sto facendo è clinicamente valido? Può guarire da se una volta superato il trauma con un po di riposo?
La ringrazio ancora dottore.
[#3] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
P.S

Scusi un'ultimissima cosa, sono possibili problemi di vascolarizzazione a carico del glande dopo un urto? Mi viene da pensare di no data la sua "essenza spugnosa". Il glande non presente tumescenza e/o versamenti ematici, a occhio sembra tutto nella norma.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

vedo che è bene informato e le sue ipotesi sono tutte condivisibili.

Altre problematiche più particolari comunque solo in diretta e con il suo andrologo di fiducia le può correttamente affrontare.

Ancora un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Perfetto dottore, la ringrazio ancora per il consulto, opterò per un po di riposo.

Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!