Utente 128XXX
Buonasera, innanzitutto grazie per il servizio che prestate. Circa un mese fa in un contrasto di gioco al calcio, classico "piede-palla-piede", sentivo una torsione, non dolorosa sul momento, del ginocchio. Finivo la partita, la sera tutto bene, al mattino faticavo areggermi in piedi sul ginocchio, sx, che aveva subito la torsione. Due gg di ghiaccio e poco carico ed il ginocchio non faceva piu' tanto male a camminare ma aime' continuava e continua ad essere dolente in un movimento, interno, specifico di torsione. La RM, fatta 5 gg fa, recita: "Modeste irregolarita' di segnale intra- sostanza di iniziale significato meniscosico si
riconoscono a livello del corno posteriore del menisco mediale, senza sovrapposte
lesioni a tutto spessore
Il menisco esterno e' indenne
Le strutture ligamentose dei crociati e dei collaterali sono inserite e continue,
essenzialmente normo-rappresentate per intensita' di segnale.
Il tendine rotuleo conserva aspetto RM nei limiti di norma.
Al grado di flessione esaminato la rotula e' centrata con lieve tendenza alla
extrarotazione e spessore cartilagineo conservato, con soltanto modesti segni di
iniziale sofferenza cartilaginea sul versante mediale del sesamoide
Non concomita attualmente significativo versamento intraarticolare
Non si documentano pliche sinoviali di aspetto francamente patogeno.
Non si apprezzano alterazioni del trofismo scheletrico".
Quindi sembrerebbe un problema al menisco. Avendo preso appuntamento dall' ortopedico molto avanti, in data 11/9 (!!) causa ferie mie e sue volevo inizialmente sentire un vs emerito parere circa la gravita' dell' infortunio. In questo momento non ho dolore a camminare ne' ad andare in bici, allungo e fletto la gamba senza dolore ma alcuni movimenti di torsione continuano a farmi male come i primi gg nonostante riposo e ghiaccio serale. Se fosse possibile avere un Vs parere, so che senza visitare e' difficle ma almeno un'impressione sulla gravita' dell'infortunio. Grazie e buon lavoro.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso
40% attività
16% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Egr. signore, esegua esercizi di potenziamento del quadricipite, nuoto, in attesa del consulto ortopedico.
Vi sono lesioni del menisco che si evidenziano in specifici movimenti articolari e non nella semplice deambulazione o flessione ed estensione attiva; lesioni che impediscono determinati movimenti, particolari sollecitazioni meccaniche dell'articolazione, con impossibilità a svolgere determinati gesti tecnici.
Un problema del menisco, nel suo caso, è certo ma e siamo sul vago e generico e tutto va scandagliato a fondo per valutare l' entità e la tipologia lesionale; stabilire se è una lesione da trattare chirurgicamente in artroscopia o meno.
Solamente un accurato consulto clinico ortopedico ed una visione diretta della rmn potranno fare chiarezza completa.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Ho finalmente effettuato visita ortopeica. Il medico, dopo accurata visita, esclude lesione al menisco ma dice che e' stato interessato il legamento collaterale e che e' in via di guarigione (diagnosi: flogosi del Papi) Mi ha consigliato ginnastica per rinforzare muscolatura quadricipite. Visto che a toccare il punto e' ancora dolente mi chiedo come sia possibile che la risonanza non abbia individuato la distorsione del collaterale che secondo l'ortopedico era anche imporatnte.
Grazie per l'attenzione. Cordiali saluti