Utente 388XXX
Buongiorno, in seguito a una distorsione alla caviglia DX avvenuta il 13 Luglio ho effettuato il 31 Luglio una risonanza magnetica il cui referto è:

Il legamento peroneo-astragalico anteriore è ispessito, ha segnale disomogeneo ed appare interrotto sequela di pregresso evento traumatico.
E' ispessito e mal valutabile il legamento peroneo-calcaneare.
Il tendine d'Achille ha normale morfologia ed intensità di segnale.
Falda liquida avvolge i tendini peronieri nonchè i tendini dei muscoli flessore lungo dell'alluce, flessore lungo delle dita e tibiale posteriore per tenosinovite.
Si apprezza versamento nell'articolazione tibio-astragalica.
Si evidenzia un'area di sofferenza osteocondrale di pochi millimetri sul versante esterno del domo astragalico con un frammento osseo distaccato dalla superficie astragalica.
Coesiste alterazione di segnale per edema di midollo sia a livello del domo astragalico che dell'apofisi anteriore dell'astragalo.

Cosa significa? Qualche consiglio?
Premetto che il dolore è pressochè scomparso ( se non scendendo le scale, ma comunque lieve) lasciando posto solamente a una sensazione di fastidio e "rigidità" durante i movimenti. Cammino lentamente ma senza dolore e senza stampelle da circa una settimana. Ho già fatto 3 sedute di riabilitazione da fisioterapista e oggi ho iniziato anche gli esercizi da lei consigliati a casa.
Sono a casa in infortunio sul lavoro dal 13 Luglio fino all' 10 Agosto. Io me la sentirei di lavorare nonostante faccia un lavoro che richiede scarpe anfinfortunisctiche e di passare 8 ore quasi sempre in piedi. Faccio bene?
Grazie in anticipo!
[#1] dopo  
Dr. Nicola Fredella
24% attività
8% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2010
la Rm dimostra le classiche sequele di un trauma distorsivo.
Può ritornare ad una normale attività (non sportiva).
Qualora, a distanza di tempo (oltre le 12 settimane), permanessero dei fastidi sarà necessario procedere ad un esame clinico per valutare la stabilità della caviglia