Utente 827XXX
Buongiorno ho 25 anni e sposata da pochissimo ma già al corrente da parecchi anni del problema che ha mio marito ovvero azoospermia, il quale molto probabilmente è stato provocato da un intervento che ha avuto nel periodo dell'adolescenza ad entrambi i testicoli, ovvero erano alti e li hanno portati giù prima uno e poi l'altro ed il medico già all'epoca aveva detto che sicuramente sarebbe rimasto sterile perchè i testicoli erano danneggiati. Ha già eseguito per ben due volte nel 2004 e nel 2006 l'esame del liquido seminale ed è risultata azoospermia. Ora che ci siamo sposati abbiamo deciso di vedere che cosa ci aspetta, ci siamo rivolti ad un andrologo il qual ha prescritto di nuovo l'esame del liquido seminale, poi FSH, LH Testosterone ed ecografia scrotale, ovviamente i risultati li ritiriamo la prossima settimana per cui non posso neache elencarvi gli esiti. L'andrologo ci ha indirizzato sulla fecondazione assistita (ICSI) con il prelievo diretto dal testicolo, ma secondo voi visto che i medici avevano detto che i testicoli erano danneggiati, facendo questo prelievo quante possibilità ci possono essere che ci siamo gli spermatozzo? e poi quale prelievo sarebbe opprtuno fare? Vi prego di volermi dare maggiori informazioni in merito perchè non so proprio nulla di tutto questo. Gli esami che aveva fato in precedenza e che l'andrologo aveva già visto, aveva detto che gli esami ormonali erano apposto e che quindi non doveva fare nessun tipo di cura a livello ormonale e ci ha anche detto (cosa molto "rassicurante" che è molto difficile che riusciamo ad aere un figlio.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara lettrice ,
occore a questo punto rivalutare l'assetto ormonale . Questo ci permetterà di meglio capire il tipo di azoospermia che ha suo marito ed anche dare una indicazione terapeutica e che tipo di prelievo è bene effettuare. Ora espettiamo gli esami ormonali . Se dovessi darle un altro consiglio faccia eseguire a suo marito anche una ecografia completa dell'apparato uro-seminale. Se desidera infine avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=19850.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com
www.andrologiamedica.org

[#2] dopo  
Utente 827XXX

Iscritto dal 2008
Innanzittutto La ringrazio per la risposta, come Le dicevo ieri mio marito ha eseguito tutti gli esami ormonali e gli esiti li ritreremo il 02/10,cosi non appena li ho Le comunicherò tutti i valori. Ha anche eseguito l'ecografia scrotale dal quale la dott.ssa ha detto che i testicoli hanno una forma perfetta, che non c'è nessun tipo di anomalia ed ha anche detto che con questi testicoli potrebbe avere 10 figli... io dentro di me ho detto "magari" però l'esame del liquido seminale già ripetuto ben 3 volte, parla chiaro. Ma secondo Lei il rpoblema da che cosa potrebbe essere scaturito? Dal fatto che ha fatto l'intervento ai testicoli all'età di 13 anni? oppure dal fatto che ha avuto gli orecchioni all'età circa di 10 anni, come si può definire azoospermia ostruttiva? e come si fa a poter vedere da che cosa è portata la sterilità? Lei crede che se i testicoli non hanno nessun problema come si è verificato dall'ecografia, facendo appunto un prelievo direttamente dal testicolo, ci sono possibilità di poter trovare qualche spermatozoo? Ah dimenticavo che durante l'ecografia gli ha fatto vedere anche l'epididimo "mi sembra che si chiami cosi" ed ha detto che è tutto apposto. Spero che possa darmi ulteriori informazioni e comunque appena avrò gli esami le indicherò tutti i valori.
Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,
un buon volume testicolare e la presenza degli epididimi possono essere un dato positivo ma non sufficente per dire se il problema è ostruttivo o di partenza dal testicolo . Attendiamo gli esami ormonali. Se desidera comunque avere più informazioni su questi temi potrebbe essere utile anche leggere il manuale , scritto dalla dra Elisabetta Chelo , "Quando i figli non arrivano" , CIC edizioni internazionali , Roma , oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollati Boringhieri editore srl, Torino. Un altro consiglio infine ,se vuole confrontarsi e conoscere altre situazioni o coppie con un problema a riprodursi, è quello di consultare il nuovo forum sull'Infertilità nel sito www.madreprovetta.org.
Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 827XXX

Iscritto dal 2008
Grazie ancora allora spetto dir icevere tutti gli esami cosi potrà magari anche lei avere una situazione più chiara... ci sentiamo al più presto e La ringrazio per la sua collaborazione.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 827XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno, abbiamor itirato gli esami e già come immaginavamo sono disastrosi adesso ve li ripeto qui sotto, cosi magari sapete darmi un giudizio in merito, oggi li portermo dall'andrologo e poi aspetteremo che ci contatti:

TESTOSTERONE : 8,01
FSH: 20,02
LH: 3,97
ESAME LIQUIDO SEMINALE:
VOLUME 1,6
PH 8
VISCOSITA: NELLA NORMA
FLUIDIFICAZIONE 30 MIN: COMPLETA
N.SPERMATOZOI: ASSENTI (esame ripetuto dopo centrifugazione del campione liquido seminale)
MOTILITA: NON VALUTABILE

COMPONENTI CELLULARE:
Leucociti: 2-3p.c.
Eritrociti: rari
Cellule spermiogenetiche: rare
Batteri: +

MORFOLOGIA: NON VALUTABILE

CONCLUSIONI. ASPEMRIA

SPEMRIOCOLTURA:

Strafilococchi: assenti
staphyilococcus AUREUS: assenti
Streptococchi: presenti ( test al lattice positivo per streptococchi gruppo D enterococchi)

Enterococchi: presenti (conentrazioen abtterica significativa)
Bacilli gram negativi: assenti
Ricerca miceti: negativa
Ricerca trichomonas: negativa


antibiogramma
AMOXICILLINA - SENSIBILE
CLINDAMICINA - RESISTENTE
CLORAMFENICOLO: SENSIBILE
CO-TRIMOXAZOLO: SENSIBILE
ERITROMICINA: SENSIBILE
VEVOFLOXACINA: SENSIBILE
OXACILLINA: RESISTENTE
PENICILLINA G - SENSIBILE
RIFAMPICINA: SENSIBILE
STREPTOMICINA: RESISTENTE
TETRACICLINA: INTERMEDIO
VANCOMICINA: SENSIBILE

Ecco questi sono tutti gli esami, che ne pensate? Perchè danno come rsultato aspemria, che vuol dire mancanza del liquido seminale, mentre in realtà il liquido seminale c'è stato???? l'esame precedenti avevano detto che era azoospermia...
Secondo voi ci sono possibilità che con una fecondazione assistita

[#6] dopo  
Utente 827XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno, abbiamor itirato gli esami e già come immaginavamo sono disastrosi adesso ve li ripeto qui sotto, cosi magari sapete darmi un giudizio in merito, oggi li portermo dall'andrologo e poi aspetteremo che ci contatti:

TESTOSTERONE : 8,01
FSH: 20,02
LH: 3,97
ESAME LIQUIDO SEMINALE:
VOLUME 1,6
PH 8
VISCOSITA: NELLA NORMA
FLUIDIFICAZIONE 30 MIN: COMPLETA
N.SPERMATOZOI: ASSENTI (esame ripetuto dopo centrifugazione del campione liquido seminale)
MOTILITA: NON VALUTABILE

COMPONENTI CELLULARE:
Leucociti: 2-3p.c.
Eritrociti: rari
Cellule spermiogenetiche: rare
Batteri: +

MORFOLOGIA: NON VALUTABILE

CONCLUSIONI. ASPEMRIA

SPEMRIOCOLTURA:

Strafilococchi: assenti
staphyilococcus AUREUS: assenti
Streptococchi: presenti ( test al lattice positivo per streptococchi gruppo D enterococchi)

Enterococchi: presenti (conentrazioen abtterica significativa)
Bacilli gram negativi: assenti
Ricerca miceti: negativa
Ricerca trichomonas: negativa


antibiogramma
AMOXICILLINA - SENSIBILE
CLINDAMICINA - RESISTENTE
CLORAMFENICOLO: SENSIBILE
CO-TRIMOXAZOLO: SENSIBILE
ERITROMICINA: SENSIBILE
VEVOFLOXACINA: SENSIBILE
OXACILLINA: RESISTENTE
PENICILLINA G - SENSIBILE
RIFAMPICINA: SENSIBILE
STREPTOMICINA: RESISTENTE
TETRACICLINA: INTERMEDIO
VANCOMICINA: SENSIBILE

Ecco questi sono tutti gli esami, che ne pensate? Perchè danno come rsultato aspemria, che vuol dire mancanza del liquido seminale, mentre in realtà il liquido seminale c'è stato???? l'esame precedenti avevano detto che era azoospermia...
Secondo voi ci sono possibilità che con una fecondazione assistita ICSI, ci possano essere degli spermatozooi? Quale potrebbe essere la causa? aspetto una vs. risposta, che tristezza!!!
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,
sul termine aspermia ha ragione e bisogna chiedere spiegazioni al laboratorio che ha eseguito l'esame.
I dati ormonali fatti presentano un FSH elevato e questo ci porterebbe a pensare ad un problema testicolare e meno ad una situazione ostruttiva. A questo punto però bisogna riconsultare l'andrologo , fare (se non ancora fatte ) tutte le valutazioni citogenetiche del caso ( mappa cromosomica e ricerca microdelezioni del cromosoma Y ) e poi valutare se procedere verso il recupero chirurgico di spermatozoi per una successiva eventuale ICSI. Per ben capire quello che ho scritto la invito a riconsultare l'articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=19850.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com
www.andrologiamedica.org
[#8] dopo  
Utente 827XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo Dott. Beretta,se ho capito bene, leggendo l'articolo che mi ha indicato si dovrebbe trattare di azoospermia secretiva, perchè il valore del'fsh è anomalo ma il volume dei testicoli va bene, perchè qaundo ha fatto l'ecografia scrotale hanno detto che erano perfetti. Quindi ci sono poche possibilità di prelevare questi spermatozoi dai testicoli, o meglio il 40%, che direi è un pò pochino... se ho letto bene... Le valutazioni citogenetiche non le ha ancora fatte, eda questi esami si potrebbe evincere che l'azoospermia è data da un fattore genetico? E se l'andrologo nn reputa opportuno fare questi esami? io penso che dovrei fargli presente, che dei parenti di mio suocero e mia suocera non potevano avere figli, però loro li hanno avuti, magari si può trasmettere lo stesso? oppure non potrebbe essere per malatti infettivie (orecchioni) che ha avuto a 13 anni, o l'intervento ai testicoli sempre avuto a quell'età?
E se dall'esame del cromosoma Y risultassero delle anomalie? si puo porcedere con una icsi? Invece se fossero tutti ok vuol dire che il problema non è dato da un fattore genetico?
Aspetto una risposta e La ringrazio anticipatamente.
Distinti Saluti...
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara Signora ,
le valutazioni citogenetiche ci danno un ulteriore indizio se è ragionevole o no fare un tentativo chirurgico per ricercare spermatozoi a livello testicolare. Ci sono ad esempio alcune alterazioni a livello del cromosoma Y che ci indicano che è inutile procedere in questa direzione.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com
www.andrologiamedica.org

[#10] dopo  
Utente 827XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la risposta e l'aggiornerò quanto prima su quello che ci dice l'andrologo anche se ne vorrei consultare altri perchè vorrei avere pià giudizi. lei per caso sa darmi qualche nome di un buon andrologo a torino? Aspetto una sua risposta.
Distinti saluti
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,
ci tenga comunque aggiornati sull'evoluzione della vostra situazione clinica, se lo desidera.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org
[#12] dopo  
Utente 827XXX

Iscritto dal 2008
Eccomi di nuovo qua sempre più demoralizzata, allora il 21/10 siamo andai a fare una visita presso un centro di fecondazione assistita ed abbiamo illustrato tutti gli esami compresi quelli di mio marito dal quale si evidenzia un FSH alto a 20 e azoospermia, il medico che ci ha visitato ha detto che questi valori no c'è nessuna speranza ed ha sconsigliato di fare una bipsia testicolare perchè secondo lui non ce ne sono e quindi non ha senso... per cui ci ha detto o di rivolgerci all'estero, oppure di pensare eventualmente all'adozione.
Il giorno dopo siamo andati da un altro medico il quale invece ha detto che si i valori non vanno bene, ma considerando la nostra govane età, io 25 e mio marito 30, un tentativo di biopsia testicolare (mesa- tese) lo avrebeb fatto, giusto per non rimanere con il dubbio....e ci ha indirizzato da un altro andrologo, il cui appuntamente sarà per l'11 novembre, Voi che cosa ne pensate???? è il caso di sottoporsi ad una biopsia testicolare?
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,
è difficile "a distanza" e senza il vostro quadro clinico completo sotto gli occhi darvi una indicazione precisa . Così , d'istinto, sarei può favorevole a procedere verso una esplorazione chirurgica e quindi a dare ragione al secondo collega interpellato, anche se poi non si riuscirà comunque a recuperare nessun spermatozoo; ma, ripeto, da questa posizione, niente di "assoluto e definitivo" possiamo dire.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org
[#14] dopo  
Utente 827XXX

Iscritto dal 2008
Gent. Dott. Beretta, i medici ai quali ci siamo rivolti si sono esclusivamente basati sugli esami che ho riportato sopra, e li hanno confrontati con quelli di due anni fa, che riportavano gli stessi valori, quindi con l'FSH sempre molto alto, ed in base a questi parametri ci hanno detto quello che le ho riferito nel precedente messaggio. Quindi io sinceramente sono scettica, sia sull'intepretazione di uno che dell'altro, infatti ne sentiremo un altro, ma non so quale delle due intepretazioni è più corretta. Anche perchè mi domando, come mai il primo specialista al quale ci siamo rivolti ha detto che non c'era nulla da fare? quando comunque poteva essere "un suo interesse economico" provare?
La ringrazioe la saluto cordialmente.
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,
molte valutazione cliniche e le relative decisioni poi prese, soprattutto se non supportate da una visita obbiettiva diretta, possono semplicemente essere legate alla specifica e particolare esperienza del collega da lei interpellato. Più casi fatti e più sono le possibilità di una indicazione corretta . Questa poi purtroppo prescinde dai risultati finali che si ottengono. Comunque saggia decisione sentire un terzo parere.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org