Utente 387XXX
Gentile Dottore noto la comparsa di qualche punto rosso, mi pare rialzato, sul glande (che mi sembra piu maleodorante del solito) che scompare in un paio di giorni. Mi masturbo abbastanza, e lavo il glande con il sapone per le mani, ma ho anche rapporti con la mia fidanzata, quindi non saprei quale sia la causa. Le mie domande sono: uno, se senza masturbazione il problema si risolve, posso ritenere chiusa la storia? due, se la visita specialistica la eseguirò tra uno-due mesi, posso avere danni irreversibili provocati da questi punti? Allego una foto esclusiva del dettaglio, so che non fate diagnosi tramite foto. Ma è solo per spiegarmi meglio. Grazie in anticipo

http://s1.postimg.org/58wjdia2n/20150818_102043.jpg

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la astensione dalla masturbazione non crea nessun danno né benessere al glande,sia dal punto di vista igienico che funzionale,le cartucce,infatti,non si consumano...Se ed in che misura,la partner possa essere parte attiva nel determinismo di problemi igienici,potrà essere chiarito da un tampone vaginale e da un analogo del secreto balanico.Cordialità.
[#2] dopo  


dal 2015
Grazie mille. E sul fatto che questi punti lascino dei danni irreversibili? Dove ci sono stati la pelle del glande è lucida in contro luce
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...le ribadisco come non preveda nessun tipo di danno,transitorio o permanente,da quanto ipotizzato dalla diagnosi telematica.Cordialità.