Utente 378XXX
Salve! Parere medico/cardiologico. Ho 25 anni e sto avendo da un paio di giorni una forte dispnea.

Non importa se mi sforzo o no.

È' sempre presente anche a riposo. È' come se respirassi ma non abbastanza. Come se l'aria non entri tutta nei polmoni.

Una forte fame d'aria. In più avverto compressione allo sterno ed è come se il problema fosse diaframmatico. Avevo già una forte tachicardia prima di questo episodio. Inoltre ho sempre pressione bassa ( 80/60). Sono lievemente anemica ferro priva per problemi emorroidari.

Soffro anche di giramenti di testa, lievi sensi di svenimento.
Ho effettuato ECG basale ed Ecocolordoppler cardiaco a marzo: lieve mixomatosi mitralica con rigurgito e tachicardia da stimolazione simpatica. Il dott ha detto che è tutto molto lieve.

Ho effettuato anche una rm encefalo e midollo ed è stata riscontrata della Gliosi aspecifica che hanno etichettato non ''patologica''.
Mio padre è' morto d'infarto. Mio zio di ictus midollare.
Inoltre ho effettuato Eco TSA qualche tempo fa per la gliosi e proteina C ed S. Soffro anche di problemi di reflusso ed ernia iatale.
Secondo voi può essere un problema cardiaco questa fame d'aria? Delle volte mi sento quasi soffocare ma l'aria c'è, soffiando nel palmo c'è. Però non abbastanza. Anche a riposo. È' peggio dopo i pasti.
Consigli?! Aggiungo che il Tutto l'ho avuto insieme ad una forte contrattura muscolare al collo/spalla/braccio sx. Dolore forte. In quelle zone ( C5/C6) ho anche una protrusione improntante in midollo. Aggiungo pure che dopo la scoperta della Gliosi ho vissuto un anno con la paura della sm che hanno completamente escludo dopo l'ultima risonanza fatta ad un anno dalla prima.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
I suoi sono sintomi totalmente aspecifici e quindi non imputabili al cuore. Con i limiti della distanza mi sembra che il suo reale problema sia l'ansia. In questo caso deve affidarsi alle cure di un bravo psicologo.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 378XXX

Iscritto dal 2015
Dottore ho effettuato una visita cardiologica in cui e' risultata una lieve insufficienza mitralica ma
Di poco conto.
Le vorrei chiedere: secondo lei con l'emogas si escludono anche problemi polmonari?
Sono stata al PS perché mi mancava l'aria e mi hanno fatto l'emogas in cui l'ossigeno era altissimo e la CO2 bassa ( alcalosi respiratoria).
In più ho visto un neurologo.
Grazie!!
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Cara signora le rispondo per quanto di competenza della branca alla quale appartengo e per questo le ho già detto che a mio giudizio il suo cuore non è responsabile dei suoi disturbi. Per il resto l'iperventilazione (tipica dell'ansioso) giustifica quello che riporta. L'insufficienza mitralica lieve non è un problema oggettivamente importante che giustifica il tutto.
Si tranquillizzi
saluti
[#4] dopo  
Utente 378XXX

Iscritto dal 2015
Anche se non di sua stretta competenza può
Dirmi se un emogas ( con alcalosi respiratoria) esclude problemi strettamente respiratori? Cioè se avrei dovuto avere una carenza di ossigeno o altro se fosse stato un problema respiratorio?
Non riesco a trovare la risposta a questa domanda.
Grazie mille per il
Disturbo!
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
L'emogas non esclude matematicamente problemi respiratori ed è per questo che le ho detto che se vuole deve rivolgersi a uno specialista pneumologo e non a noi cardiologi.
[#6] dopo  
Utente 378XXX

Iscritto dal 2015
Scusi l'insistenza ma si potrebbe chiamare in causa uno pneumologo nella conversazione oppure spostare il post in pneumologia? Io sinceramente non so farlo, ma è inutile che scriva un ulteriore consulto simile, tanto il tutto l'ho già analiticamente spiegato qui.
Se può, o sa farlo lei, mi farebbe un grosso piacere.
Grazie!!
Ps. Non ho tosse, catarro o quanto altro. Solo sensazione di fame d'aria e difficoltà a riempirla con respiri profondi ( non riesco a fare questi ultimi). Il problema è' solo a livello INSPIRATORIO ma espiro benissimo.
[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Cara signora purtroppo non posso spostare ora la sua richiesta di consulto nell'area specifica. Deve riproporre la sua domanda in pneumologia.
[#8] dopo  
Utente 378XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottore la ricontatto per una cosa: il forame ovale pervio si può vedere in eco?
Perché avendo varie cicatrici gliali a livello encefalico mi era stato nominato da un neurologo.
Lo stesso PFO può provocare la dispnea che ho io?
Inoltre ho fatto le analisi e sono risultata anemica sideropenica microcitica ipocromica ( mai stata anemica prima: un anno fa Hb 13.5 ora 11.5 Sideremia 30, ferritina 5, tranferrina 280, Ves e IgM abbastanza più alte della norma).
Che ne pensa?
Ps. Sono comunque in attesa di spirometria.