Utente 389XXX
Salve.
Ho 24 anni e leggendo qua e là mi è sorto un dubbio.
Sono soggetto a continui eccitamenti a causa di una forte complicità di coppia ma capita che non vi sia alcuna conclusione per motivi vari il che si risolve in svariati giorni di astinenza.
Quando tali si nprotraggono per più di circa 6-7 giorni, specialmente specialmente in seguito ad un'ulteriore eccitazione, accuso forti dolori ai testicoli in particolare quello destro.
Ho letto che tale sintomatologia è comune e normale. Ciò che mi ha insospettito è la presenza di una terza massa oltre ai due testicoli di dimensioni inferiori a questi ultimi.
Ho letto che tale massa potrebbe essere il sintomo di un tumore ma ci tengo a precisare che questa "protuberanza" appare in tali periodi di astinenza e va via una volta interrotti questi ultimi a seguito dell'eiaculazione.

È possibile che l'astinenza provochi il gonfiore di un qualche dotto o vaso? Devo preoccuparmi?

cordali saluti
Andrea Simeone

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
che l' astinenza facci9a male è risaputo, ma che faccia venire masse o protuberanze è altro. Si faccia vedere da collega ed ev. esegua ecografia scrotale.