Utente 393XXX
Buongiorno a tutti, oggi vorrei sottoporvi un problema che si è presentato o meglio ripresentato da pochi giorni. Purtroppo da circa tre anni soffro di doc da contaminazione, non avendo disponibilità economiche per consultare uno specialista, ho dovuto affrontare questa cosa da solo. Il primo anno è stato terribile , ma poi sono riuscito a controllarlo, capendo che era una cosa ridicola. Il problema però si è riproposto da pochi giorni: un mio compagno di università si è toccato i genitali e successivamente ha toccato i miei appunti. Io inconsciamente li ho riposti nello zaino perchè "visivamente non erano sporchi" e li per li non ci ho neanche pensato sinceramente. Il tutto è ripartito quando ho scoperto che questo compagno è solito frequentare delle prostitute di strada. La mia paura più grande visto che poi lo zaino è stato successivamente spostato da mia madre per lavare a terra è che tutti i possibili batteri e malattie si siano sparse in giro per casa , dunque ho paura più per la mia famiglia, non che si possano ammalare, perchè in fondo sono consapevole che è molto impropabile, ma che la "roba dei genitali del compagno di università e della prostituta sia andata a finire addosso alla mia famiglia e mi sento veramente in colpa, come se lui li avesse toccati direttamente con i suoi genitali.C'è la possibilità che siano "sporchi?" Io comunque credo di star per ricaderci di nuovo perchè ho buttato gli appunti e rilavato zaino e sedia dove era stato poggiato. Credo che una vostra risposta possa essermi di aiuto per bloccare il problema sul nascere. Grazie.
[#1] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato
44% attività
16% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Rispondo da psichiatra, dato che non ha ancora avuto una risposta. Le consiglio di chiedere una visita specialistica presso il servizio pubblico, perché il doc è una patologia che richiede terapie mirate e per un tempo adeguato. Molti pazienti chiedono e cercano risposte rassicuranti, ma questo fa parte della patologia e non della cura.
[#2] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Salve dottoressa, la ringrazio innanzitutto per la risposta. Ho già seguito terapie che mi hanno aiutato a riconoscerne i meccanismi e a non farli iniziare alla radice ed è circa un anno che lo controllo senza problemi. La mia domanda era prettamente relativa ai germi ed eventuali patologie per la mia famiglia e per me. La ringrazio ulteriormente.