Utente 102XXX
L'indagine odierna e' stata confrontata con il precedente esame RM del 16/09/2013
All'esame attuale si rileva la presenza di piccole ernie intraspongiose a livello delle limitante somatiche superiori di D11 e di D12 con aspetto comunque regolare del profilo dei dischi intersomatici regolare rappresentazione degli spazi subaracnoidei perimidollari, normale morfologia e regolare intensita' di segnale del cono midollare e del midollo indagato fino al passaggio D10-D11.
Sono invariati gli emangiomi vertebrali a prevalente contenuto di tessuto adiposo, privi di significato clinico ,precedentemente descritti a livello dei corpi delle vertebre D12,L1,L3 ed S2.
A livello L1-L2 si rileva la presenza adesso di una minima protusione discale posteriore mediana con lieve impronta sulla superficie ventrale del sacco durale senza evidenti conflitti disco-radicolari.
A livello L3-L4 e' invariato il minimo accenno alla retrolistesi di L3 su L4 a cui si associa un modesto debordo discale posteriore a larga base con trascurabile impronta sulla superficie ventrale del sacco durale senza evidenti conflitti disco-radicolari focali
A livello L4-L5 appaiono invariati i fenomeni degenerativi di natura disco-artrosico con riduzione in altezza dello spazio intersomatico e con alterazioni del segnale nel contesto della spongiosa ossea dei metameri contrapposti da riferire a fenomeni degenerativi somatici su base discogenica ( Modic 2). Il disco intersomatico L4-L5 presenta invariato un minimo debordo posteriore a larga base con lieve impronta sulla superficie ventrale del sacco durale che presenta diametri ridotti anche in parte per la pseudo-ipertrofia osteoligamentosa posteriore.
Nella norma il profilo posteriore dei dischi intersomatici L2-L3 ed L5-S1.
A livello L5-S1 come variante anatomica si conferma un' origine congiunta delle radici L5 ed S1 di destra.

Questa RM e' di mio fratello anni 72 sprovvisto di computer, per il momento lamenta dolore ad entrambe le gambe nella parte posteriore, e il dolore si potrae da sotto il bacino oltre al ginocchio con dolore a volte anche forte, se fa lavori nel giardino non ha tanto male, il male e' piu' acuto quando sta fermo, ha fatto 30 punture di Dobetin 5000 e una scatola di Nicetile e in piu' ha fatto la tecar pero' i risultati non si sono visti, secondo Lei Dott. mio fratello potrebbe come dice lui fare l'intervento per risolvere i suoi problemi, e ha sentito parlare dell'ozono terapia un giorno dopo il Tg sarebbe utile nel suo caso, perché fisioterapia ha fatto 10 sedute e non risolto niente, essendo da solo vedovo si rivolge a me, e non so piu' che pesce prendere mi creda, ultima cosa rispetto alla precedente RM e peggiorato.

Dott. La ringrazio tanto in anticipo, in attesa di una Sua risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Verduci
24% attività
4% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2015
Salve,
premetto che per un inquadramento completo e corretto della patologia servirebbe visitare di persona Suo fratello.
Considerata la patologia di suo fratello, comunque, il fallimento delle terapie farmacologiche e fisioterapiche implica una probabile indicazione al trattamento chirurgico.

Saluti