Utente 108XXX
Salve gentili Dottori,
nella giornata di ieri mi sono trovato a dove pulire una torre semi-abbandonata da una grande quantità di feci di uccelli, presumibilmente piccioni, armato solo di mascherina (nemmeno molto aderente) e guanti in lattice. Sono rimasto a pulire l'area per circa 2-3 ore. Tornato a casa mi sono chiesto se fossi stato esposto a qualche pericolo di contrarre malattie e mi sono imbattuto in una lunga serie di articoli alquanto allarmanti e testimonianze di persone che hanno subito danni anche seri a seguito di esposizione alle feci essiccate di suddetti uccelli.
Sinceramente mi sento molto preoccupato e non so come muovermi. Che consiglio vi sentite di darmi? Al PS della mia città non hanno voluto inviarmi al reparto per un consulto.
Grazie mille a coloro che mi risponderanno.
Buona giornata,
C.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
si tranquillizzi: non corre alcun pericolo concreto.
La prossima volta che deve rimuovere guano di piccioni, lo bagni ed eviterà il rischio e la paura della inalazione.
Non avrà la Psittacosi, sia sereno.
Saluti cordiali,
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta Dottore,
quindi non devo preoccuparmi.
In caso però mi venissero sintomi influenzali nelle prossime settimane posso trattarli come di consueto o devo quanto meno avvertire il mio medico di base di quest'episodio?
Circa le altre malattie a cui sono correlate le feci di questo animale?
Ho letto di malattie come Criptococcosi, Istoplasmosi, Ornitosi, Salmonellosi, Toxoplasmosi, encefaliti e chi più ne ha più ne metta, addirittura in alcuni casi si parla di "esiti mortali".
Solo allarmismo?
Le auguro sinceramente una buona giornata,
C.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
non solo non ha nulla da temere ma nell'eventualità non remota che le venisse una sindrome influenzale, provvederà a curarsi come di solito.
In quanto all'elenco delle malattie che ha trovato...su internet si trova di tutto.
La maggior parte di quei patogeni sono pericolosi per i soggetti immunodepressi, quindi lei non corre alcun rischio.
Approfitto per esortarla a vaccinarsi contro l'influenza, dato che siamo nel giusto periodo: è una virosi spesso sottovalutata e tuttavia non scevra di complicanze.
Saluti cordiali,
Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio ancora Dottore, Le auguro una buona giornata!