Utente 272XXX
Buongiorno Dottori, sono un ragazzo di 21 anni che ha subito 2 interventi di idrocele e 1 di varicocele. La mia domanda è relativa al fatto che quando eiaculo, il liquido seminale si presenta molto denso e ricco di parti "gelatinose", che si formano prima di eiaculare (specifico perchè ho letto che successivamente all'eiaculazione si potrebbe addensare, ma nel mio caso escono proprio così). Questo accade praticamente da sempre, quindi non ho notato un cambio particolare o comunque non è una cosa anomala. Non ho mai eseguito spermiogrammi o esami simili. Il fatto che sia sempre stato così può voler dire semplice conformazione o potrebbe esserci qualcosa di più?
Grazie dell'attenzione, cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

il primo passo è sentire il suo andrologo di fiducia e con lui decidere una prima valutazione fisico-chimica del suo liquido seminale.

Detto questo poi brevemente le ricordo che generalmente entro 5 minuti dall’eiaculazione lo sperma umano coagula per assumere l’aspetto di una gelatina semisolida; questo processo serve a “fermare” il liquido seminale e gli spermatozoi a livello vaginale ed è dovuto alle varie “sostanze” contenute nelle secrezioni di origine dalle vescicole seminali.

Entro 5-20 minuti poi il tutto si trasforma in un liquido viscoso per un processo di liquefazione che invece è legato soprattutto alle “sostanze” contenute nella frazione dell’eiaculato che proviene dalla prostata e dalle ghiandole del Cowper.

Bisogna ora sentire o risentire il suo andrologo di riferimento.

Un cordiale saluto.