Utente 381XXX
Gentile Dottore, circa un mese fa ho cominciato ad avvertire continue extrasistole. Ovviamente allarmato mi sono recato dal cardiologo il quale oltre a farmi l'ECG il cui esito è il seguente:"F.C. 84 bpm, P.A. 140/80 br. dx, Ecg. anomalie della fase di ripolarizzazione ventricolare. Sporadica extrasistolia ventricolare". Mi ha fatto quindi praticare un Ecocardiogramma Colordoppler che recita "Ventricolo sinistro di conservate dimensioni cavitarie, con normali spessori parietali e con conservata cinesi globale e segmentaria. Atrio sinistro di volumetria nei limiti. Valvola mitrale con sclerosi dei lembi ed insufficienza di grado lieve. Pattern di riempimento ventricolare sinistro da anomalo rilasciamento. Valvola aortica con marcata sclerosi delle cuspidi. Aorta ascendente di calibro nei limiti. Sezioni destre nei limiti. PAPs stimata 35mmHg" e quindi un Holter ECG 24 h. "FC Media 92 bpm. FC minima 62 bmn alle 05:16. GC massima 129 bpm alle 16,07. Pause superiori a 2.5:0. Battiti Ventricolari 509, con 0 Run V e 0 Coppie VE, eventi di Bigemismo Ventricolari 0, eventi di Trigemismo Ventricolari 0. Ectopia Sopraventricolare:0, con 0 SV-Runs e 0 Coppie SVE. Eventi di bigemismo sopraventricolare:0, Eventi di trigemismo sopraventricolare:0. Assenza di aritmia da fibrillazione atriale. Totale minuti Episodi ST 0. Dopo questi esami al Plavix 75 che già assumevo per un primo TIA avuto nel 2008 ed un secondo circa 40 giorni fa, guarda caso una settimana dopo l'inizio delle extrasistole, mi ha aggiunto Rytmonorm 150 mg. 1/2 compressa ore 7, 15, 22 e Lopiglik capsule per abbassare ulteriormente il colesterolo (che era nei limiti massimi) essendo io un soggetto a rischio avendo le carotidi chiuse al 40/45% oltre ad essere un fumatore. Ovviamente stò cercando di smettere di fumare. Ad una mia precisa domanda (sono pure affetto da patologia ansiosa/depressiva) su come stavo mi ha rassicurato dicendo che non c'è niente di pericoloso e di stare tranquillo e di migliorare lo stile di vita. Io purtroppo tranquillo non lo sono affatto ed è per questo che vorrei un Suo autorevole parere. La ringrazio per la Sua risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Per cio' che concerne sia l'eco che l'holter non vedo motivo di preoccupazione.
E' invece motivo di estrema preoccupazione il fatto che lei continui a fumare con un pregresso TIA e con una situazione carotidea che segnala.
Evidentemente lei fa finta di essere preoccupato per la propria salute, perche' fumando ha un rischio di recidiva di TIA o di ictus elevatissima, oltre a l rischio di infarto o di un simpatico cancro.
La saluto
arrivederci
[#2] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Gentile Dottore, Lei non immagina cosa significa per uno che ha fumato 40 sigarette per 50 anni smettere. Visto che di botto non ci sono riuscito, con l'aiuto dello psichiatra che mi segue sto togliendo una sigaretta al giorno (ad oggi ne fumo dieci). Ma, ritornando all'oggetto della consulenza, dato che sono affetto anche da importante sindrome aderenziale intestinale e da un calcolo alla colecisti, Lei ritiene - come afferma il cardiologo - che lo stimolo delle extrasistole possa anche partire dalla mia situazione addominale ? E poi, ci sarà un giorno in cui potrò smettere di assumere il Rytmonorm considerando la grossa mole di farmaci psichiatrici (EN2, Frontal da 1 mg, Solian ecc.) che sono giornalmente costretto ad ingurgitare ? Certo di una sua gradita risposta nel salutarLa La ringrazio di nuovo.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
immagino benissimo la difficoltà a smettere di fumare ma per lei è indispensabile.
tutti quelli che hanno un ictus un infarto od un cancro smettono di colpo senza alcun problema
è sciocco aspettare che le venga un problema serio per smettere
per ciò che riguarda il farmaco in questione potrà anche essere sospeso in futuro ma è un farmaco talmente ben tollerato che non vedo problemi nell assunzione anche per due secoli
arrivederci
cecchini
[#4] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Mi perdoni Dottore ma, ripeto la domanda: è possibile che lo stimolo di queste extrasistole (che poi completamente non si sono tolte) possa partire dall'addome ?
La ringrazio per la risposta.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Certo che e' possibile, ma questo non cambia la terapia antiaritmica.
La saluto
[#6] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per la Sua puntuale risposta e La saluto.