Utente 293XXX
Buongiorno, da tempo stó tentando di risolvere un problema che mi assilla e neppure il mio medico curante riesce a risolvere. Sono iperteso e assumo farmaci per questo problema con conseguenza che mi ritrovovo le gambe gonfie. Ho pure fatto esami del sangue e ecodoppler per questo problema ma entrambi gli esami negativi. Io attribuisco questo problema all' assunzione di farmaci per l'ipertensione. Ho provato decine di farmaci e al momento assumo una compressa al mattino di Icomb e alla sera una compressa di Cardura. Ho letto che certi farmaci calcio- antagonisti hanno come effetto collaterale il gonfiore delle gambe: questi farmaci rientrano in questa categoria ? Prima prendevo Bivis 40/5 ma non mi abbassava la pressione adeguatamente. Ora al mattino subito dopo alzato ho una pressione media di 180/90 e questo non penso sia normale, e dopo l'assunzione del Icomb mi risulta 150/80. Penso che il Cardura preso alla sera non sia abbastanza efficace; se prendo il bivis o il Icomb anche alla sera ??
In attesa di un Vostro riscontro porgo Cordiali Saluti
[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Sì: l' Icomb contiene anche amlodipina, che è un calcioantagonista che dà abbastanza spesso edemi; nell' associazione con ACE-inibitore (come in questo caso) gli edemi sono meno frequenti, ma non escludibili.
Sinceramente non capsico perché il suo medico insista a darle amlodipina (anche il Bivis la contiene), visto il problema degli edemi, e non le dia invece un diuretico in associazioen all' ACE-inibitore. O -se proprio vuole usare un calcio-antagonista- perché non uno che dia meno edemi, come la lercanidipina.
Ci sono decine di diversi farmaci anti-ipertensivi, si possono provare diverse associazioni e dosi.