Utente 293XXX
Buongiorno, da tempo stó tentando di risolvere un problema che mi assilla e neppure il mio medico curante riesce a risolvere. Sono iperteso e assumo farmaci per questo problema con conseguenza che mi ritrovovo le gambe gonfie. Ho pure fatto esami del sangue e ecodoppler per questo problema ma entrambi gli esami negativi. Io attribuisco questo problema all' assunzione di farmaci per l'ipertensione. Ho provato decine di farmaci e al momento assumo una compressa al mattino di Icomb e alla sera una compressa di Cardura. Ho letto che certi farmaci calcio- antagonisti hanno come effetto collaterale il gonfiore delle gambe: questi farmaci rientrano in questa categoria ? Prima prendevo Bivis 40/5 ma non mi abbassava la pressione adeguatamente. Ora al mattino subito dopo alzato ho una pressione media di 180/90 e questo non penso sia normale, e dopo l'assunzione del Icomb mi risulta 150/80. Penso che il Cardura preso alla sera non sia abbastanza efficace; se prendo il bivis o il Icomb anche alla sera ??
In attesa di un Vostro riscontro porgo Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Sì: l' Icomb contiene anche amlodipina, che è un calcioantagonista che dà abbastanza spesso edemi; nell' associazione con ACE-inibitore (come in questo caso) gli edemi sono meno frequenti, ma non escludibili.
Sinceramente non capsico perché il suo medico insista a darle amlodipina (anche il Bivis la contiene), visto il problema degli edemi, e non le dia invece un diuretico in associazioen all' ACE-inibitore. O -se proprio vuole usare un calcio-antagonista- perché non uno che dia meno edemi, come la lercanidipina.
Ci sono decine di diversi farmaci anti-ipertensivi, si possono provare diverse associazioni e dosi.