Utente 359XXX
Salve sono un ragazzo di 25 anni e circa poco piú di una settimana fa durante una doccia ho riscontrato una piccola pallina dura sul testicolo destro,zona bassa-posteriore. La pallina si trova sul testicolo,la sento chiaramente e non nello scroto,è piccola,dura e delle dimensioni di un chicco di riso (anche meno),non è dolente ,nemmeno al tocco,ma provo una sensazione di pesantezza al testicolo destro. Per investigare il medico di base mi ha consigliato un'ecogrsfia,fatta oggi che ha portato a questo referto:

ECOTOMOGRAFIA TESTICOLARE L'esame ecografico eseguito con sonda lineare mostra Didimi in sede con diam max di :Didimo dx :42 mm. :Didimo sn :42 m Regolare lo spessore della tunica vaginale, con ispessimento selettivo del polo inferiore dell'emiseroto destro, laddove osserva la presenza di area a carattere nodulariforme, a genesi flogistica, ipoecogena. di circa 9x8 mm. di dimensioni. ll pattern ecografico intraparenchimale risulta conservato. Assenza di lesioni a focolaio di tipo patologico. Regolare il didimum testis. Ben evidenti bilateralmente le teste degli epididimi che appaiono ambedue regolari con ecotessitura interna iso-ipoecogena. Assenza di alterazioni ecotissutali e ecograficamente rilevabili in corrispondenza della coda e del corpo. Conservato e' il rapporto didimo-epididimo. Assenza di falda di liquido patologica nella borsa scrotale.

Ora il dottore che mi ha fatto l ecografia mi ha detto di non preoccuparmi e di non svolgere altri accertamenti come una visita andrologica,trattandosi solo di un'infiammazione,ma le mie domande sono:
1) puó un'infiammazione generare un nodulo?
2) da quel poco che ho capito il referto afferma che il nodulo non si trova sul testicolo ma sullo scroto,cosa non vera in quanto io lo avverto chiaramente sul testicolo.
3) posso stare tranquillo e non svolgere altri accertamenti ma prendere solo qualche antiinfiammatorio o devo fare altri controlli?

Grazie attendo una vostra risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
1) puó un'infiammazione generare un nodulo?
SI

2) da quel poco che ho capito il referto afferma che il nodulo non si trova sul testicolo ma sullo scroto,cosa non vera in quanto io lo avverto chiaramente sul testicolo.
DEVE AFFERRARE LA CUTE SCROTALE E STACCARLA DAL TESTICOLO. NON E' FACILE SENZA LA DOVUTA PRATICA MEDICA CAPIRLO


3) posso stare tranquillo e non svolgere altri accertamenti ma prendere solo qualche antiinfiammatorio o devo fare altri controlli?
QUESTO LO DEVE STABILIRE IL COLLEGA IN BASE ALLA PALPAZIONE DIRETTA DELLA "PALLINA" ED EVENTUALMENTE DELLA PROSTATA.

ESCLUDA TUMORE. E TRANQUILLO.
[#2] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio della risposta,procedo con ordine:

1) va bene usare come farmaco un classico oki?
(Il medico non è stato chiaro in proposito)

2) usando entrambe le mani ho passato le dita (indice e pollice) sulla superficie del testicolo che,invece di essere totalmente liscio, presentava questa puntina.

3) il medico che mi ha fatto l ecografia ha anche controllato il testicolo,ma essendo ritratto lo scroto a causa del gel freddo,non l'ha toccata direttamente. Visto la sua posizione (zona posteriore bassa del testicolo) è possibile toccarla solo a scroto molle,magari dopo una doccia calda.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
1) non so
2-3) meglio le veccghie mani esperti dello specialista di qualsiasi ecografo.
[#4] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Grazie della risposta,volevo sapere se a distanza ormai di 3 settimane,essendomi stato detto che si tratta di una formazione nodulare flogistica, è normale che ci sia ancora questa "pallina". Essendo un'infiammazione non dovrebbe scomparire?
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

dopo una "infiammazione" segue sempre una fase di sclerosi, cicatrizzazione, che fa percepire la "pallina" prima gonfiata. Forse si trattava della idatide del Morgagbi, come un chicco di riso che si percepisce in prossimità dell'epididimo e che spesso può andare incontro a fenomeni simili a quelli da lei descritti.
Stia tranquillo e vedrà che il "nodulino" dovrebbe scomparire
cari saluti
[#6] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Dottore grazie mille della risposta,la aggiorno,a quanto pare avevo capito male le indicazioni del mio medico legale,che mi aveva consigliato un ecocolordoppler e non una semplice ecografia,cosi ho svolto l'esame ed ecco i risultati:

ECO DEI TESTICOLI con COLORDOPPLER Esame eseguito con sonda lineare small parts da 9-12 MHz. Cute e sottocute normali Borse scrotali nella norma. Non idrocele Didimi in sede, nei limiti per dimensioni ed ecostruttura, allo stato isoecogeni tra loro.
BIOMETRIA (DL x DT x DAP)
Didimo destro: 43 x 28 x 20 mm
Didimo sinistro 42 x 29 x 21 mm
Piccolo (7 mm) ispesismento alla coda dell'epididimo destro.
Null'altro di significativo da rilevare a carico degli epididimi. Vasi venosi peritesticolari di calibro nei limiti (max 2 mm), con evidenza di reflusso alla manovra di Valsalva in sec funicolare sinistr (varicocele subclinico).

Alla luce di questi dati posso stare tranquillo o devo farmi vedere da un andrologo?
In quanto tempo vedró scomparire questa "pallina"?
La ringrazio della disponibilità e della cortesia.
[#7] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
nessuno risponde?
[#8] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

mi sembra che la buona ecografia escluda patologie a carico dei suoi testicoli. Dovrebbe stare tranquillo
Una visita andrologica sarebbe sempre opportuna per qualsiasi maschio almeno prima dei 18 anni e prima del matrimonio
cari aaluti
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Si escluda ogni grave patologia. Un apprezzamentyo comunque della consistenza testicolare è benvenuta. Consistenza = maturità.-
[#10] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Grazie delle risposte,mi sono sottoposto ad una visita andro-urologica ed è risultato tutto nella norma. Mi permetto di farvi 3 domande e vi prego affinchè mi rispondiate,in modo da mettermi l'anima in pace:

1) visto che sono stato visitato mentre lo scroto era ritirato ed io riesco a toccare questa pallina solo a scroto completamente molle,è possibile che il medico non l'abbia toccata e quindi notata?

2) è possibile che questa pallina essendo davvero piccolissima non sia visibile all'ecografia? La mia paura è proprio questa,che rimanga ignorata. Possono piccolissime formazioni tumorali sfuggire all'ecografo?

3) infine: ora come devo comportarmi? È passato un mese e mezzo e la pallina è ancora lí nonostante le cure con antiinfiammatori. La devo ignorare per sempre? O magari far ricontrollare tra mesi?

Ció che piú mi turba è che nessuno la veda (tranne la prima ecografia,ma dandone un ubicazione a mio avviso sbagliata) e quindi nessuno riesce a dirmi cos'è. Se sapessi con certezza di cosa si tratta non ci penserei piú ma il pensiero di ignorare una cosa grave,magari sfuggita agli esami per via della sua dimensione ridottissima,mi assilla.

Vi prego di rispondere ai miei tre quesiti ,magari per voi possono essere domande inutili,ma vi assicuro che con le vostre parole potreste togliermi un enorme peso.

Vi ringrazio di cuore e scusate la mia insistenza.
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
credo che il suo grosso problema non sia il testicolo ma l' ansia. Detto questop spesso i pazienti si autopalpano componenti fisiologiche normali del testicolo. Se le han detto nulla sia nulla.
[#12] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Grazie della risposta,che mi sia fatto prendere dall'ansia è palese,ma non riesco a non pensarci visto che sento chiaramente questa pallina solo sulla superficie del testicolo destro,sul sinistro non c e nulla,e no,non sto toccando l'epididimo. Stesso il medico mi disse che poteva essere qualcosa di molto piccolo e quindi non rilevabile dall ecografia (come una cisti piccolissima) ma è stata proprio questa affermazione a preoccuparmi. Se puó sfuggire una cisti all ecografia,data la sua dimensione ridottissima,potrebbe sfuggire anche un tumore per lo stesso motivo? Stupidamente non ho rivolto tale quesito a lui ed è per questo che lo sto chiedendo a voi,ed è per questo che non sto ancora tranquillo... Vi prego di rispondermi (a questo e ai miei quesiti) anche se lo ritenete superfluo. Vorrei evitare di prenotare un'altra visita e spendere altri soldi solo per chiedere queste 3-4 cose...

Grazie della pazienza
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
non posso rispondere nulla di diverso da quanto già detto, son dietro un computer.
[#14] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Dopo piú di due mesi la pallina è ancora lí immutata. Se fosse stata un'infiammazione sarebbe già andata via. Cosa devo fare ora?
[#15] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

una struttura testicolare che vada incontro ad infezione-infiammazione generalmente aumenta di volume fino a rendersi percepibile e magari dolente poi si sviluppa un processo cicatriziale e la struttura assume carattere duro-fibroso , in genere non più dolente, con tendenza a scomparire nel corso delle settimane o mesi successivi o forse mai.
Le ecografie hanno escluso patologie tumorali o di altra natura, adesso effettui un esame del liquido seminale per vedere quale sia la sua situazione spermatogenetica e di fertilità da cui si potrebbe desumere se tale "nodulino" possa aver influenzato la fuoriuscita degli spermatozoi.
Poi, "calma" e non ricerca "spamodica" di una ragione assoluta che in medicina non sempre esiste
cari saluti
[#16] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Il medico per completezza mi ha fatto fare un'ulteriore ecocolor (stavolta fatta da un medico specializzato e non un medico ecografista) ed esami dei marcatori,ecco i risultati:

ECOCOLORDOPPLER VASI SPERMATICI

Testicoli in sede
Testicolo destro 4.12 cm di diametro
Testicolo sinistro 4.08 cm di diametro
Ectasia di grado moderato delle VV del plesso pampiniforme sinistro senza reflusso alla manovra di valsava 1.0 sec
VV del plesso pampiniforme destro pervie senza reflusso.
AA testicolari pervie e con valori flussimetrici nella norma bil.
Assente idrocele bil.

Conclusioni: lieve epidimite ds. CISTI EPIDIDIMO DESTRO di circa 6.0 mm di diametro.
Si consiglia controllo tra 6 mesi

Marcatori:

BIOCHIMICA CLINICA
lattato deidrogenasi (LDH) 310

METODO INT DI RIFERIMENTO
CINETICO 37 C
227- 450

unità di misura
U/L

---------------

MARCATORI
AFP 4,5

CLIA
0 - 8,1

unità di misura
ng/mL

-----------------


ENDOCRINOLOGIA
HCG-GONADOTROPINA CORIONICA + BETA
1,0

CLIA
0 - 2,6

unità di misura
mUI/mL



Concludo con una domanda,se è solo una cisti (finalmente mi dicono cos'è!) perchè devo controllarmi di nuovo tra 6 mesi? e come è possibile che dopo mesi ancora ho questa epididimite? (mi porta fastidio al testicolo destro) grazie delle risposte.
[#17] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Se è solo una cisti (finalmente mi dicono cos'è!) perchè devo controllarmi di nuovo tra 6 mesi? e come è possibile che dopo mesi ancora ho questa epididimite? (mi porta fastidio al testicolo destro)
inoltre i valori dei marcatori sono nella norma?
grazie delle risposte.