Utente 395XXX
Buongiorno, avrei bisogno di sapere come reintegrare la Vitamina D, risultata nel'ultimo esame specifico a 18,4. Faccio presente che sono una donna di 68 anni (peso 63 kg) gastroresecata totale, in seguito ad asportazione per k gastrico, ancora in cura con chemioterapia. Come supporto prendo 25.000 unità al mese, ma a qst punto credo che siano davvero poche. Il mio medico curante non è di molto aiuto, considerato che lui è convinto che basti raggiungere un livello vicino ai 30 per stare tranquilli.E l'oncologa non hai menzionato tale argomento. Invece, da quello che ho potuto ultimamente riscontrare con vari approfondimenti, è che negli ultimi anni la medicina ha rivalutato enormemente i valori di questa preziosa vitamina, tanto da consigliare dei livelli superiori fino anche a 50. Di contro però, si consiglia sempre il supporto di un medico per aumentare notevolmente i dosaggi. Vi chiedo quindi cortesemente di indicarmi la strada. Grazie!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Come da lei correttamente sottolineato, negli ultimi anni si è passati da un concetto che vedeva la vitamina D coinvolta solamente nel metabolismo osseo ad un ruolo ormonale che vede i metaboliti di questa vitamina coinvolti nella patogenesi di numerose malattie, tra le quali spiccano le malattie cardiovascolari, quelle metaboliche, infettive, autoimmunitarie e neoplastiche. Se per quanto riguarda il trofismo osseo il valore di 30 ng/ml è il valore minimo efficace, è necessario raggiungere almeno i 50 ng/ml per garantire un'azione valida anche negli altri ambiti clinici. Nel suo caso specifico quello che lei sta assumendo è rappresentato da Colecalciferolo (Di Base?) che necessita di una doppia idrossilazione a livello epatico e renale per risultare attivo. Penso quindi di suggerirle l'assunzione di Calciferolo (Didrogyl), metabolita già parzialmente idrossilato e perciò maggiormente efficiente nell'aumentare i livelli della vitamina circolante. Cordiali saluti.