Utente 395XXX
Dopo aver accusato dolori non irrilevanti al testicolo sinistro, tempo fa effettuai ecografia scrotale, da cui è emerso dell'idrocele con calcificazione; mi venne prescritta una visita urologica e dei farmaci; effettuai la visita urologica, dopo la quale l'urologo mi prescrisse dei farmaci (Repasine in compresse) che ho assunto per una decina di giorni due volte al giorno. Mi venne detto di aspettare un anno ma che, nel caso in cui il dolore si fosse ripresentato, avrei dovuto procedere all'intervento chirurgico.
Ebbene, siccome il dolore si è ripresentato - avverto, come le prime volte, delle forti fitte al testicolo sinistro -, sono intenzionato a procedere all'intervento chirurgico. La mia domanda è questa: prima di sottopormici, devo ri-effettuare la visita urologica o è valida quella fatta in precedenza? E poi per l'intervento basta la prescrizione del medico di base?

Grazie mille per la disponibilità.
Distinti saluti,

F.F.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la ricomparsa del dolore può giustificare il ricorso alla terapia chirurgica.
Va da se che nessun chirurgo la opererebbe senza prima visitarla.Per usufruire del SSN é necessaria la richiesta del medico di famiglia.Cordialità.