Utente 295XXX
Buonasera,
vorrei sottoporre alla vostra attenzione un dilemma.Mia madre è stata recentemente ricoverata in U.T.I.C cardiologico con osservazione delle stenosi valvolari e cardiopatia ipertensiva E MIELOPATIA.All'uscita i medici rilevano dagli esami DEL SANGUE alcuni valori alti:AZOTEMIA:50-COLESTEROLO:207-TRIGLICERIDI:180.
Premesso che,parliamo di paziente con diabete di tipo 2 ben compensato,glaucoma,gozzo multinodulare,reni multicistici,microcitemia,cardiopatia ipertensiva non riesco a capire la relazione tra l'AZOTEMIA ALTA con una CREATININA normale PARI A:0.68,potassio e sodio normali,calcio al limite,VITAMINA D bassa con valore pari a 18,FOSFATASI ALCALINA pari a 61,99 MICROALBUMINURIA pari a 6,00 valore normale,FOLATO:5,36 VALORE NORMALE E LE PROTEINE:6,70valore basso di poco.
La mia domanda è:se l'Azotemia alta dipende da un eccesso di proteine,perchè le proteine sono basse?Inoltre,mia madre suda eccessivamente anche da ferma,con stanchezza questo da molto tempo,il cardiologo ha imputato ciò ad alterazioni ormonali in una paziente di 71 anni,peggio,le spiegazioni del medico di famiglia!Ho detto a loro della possibilità di sofferenza dei reni,ma loro dicono ke gli esami sono normali,con un'azotemia alta?
Ho letto che,l'azotemia alta può dare problemi di sudorazione eccessiva,ma non riesco a capire se devo farle fare una dieta povera di proteine visto ke sono già basse o una dieta di altro genere.
Mia madre segue questa terapia farmacologica da molto tempo:
VALPRESSION 40MG
METINFORM
CARDIOSPIRINA
DIURESIX
TRUSOPT
Prendeva anche TRINIPLAS cerotto per il cuore,che è stato eliminato in regime di ricovero per pressione bassa ed eliminato.
Ho letto sul bugiardino del DIURESIX che in alcuni soggetti si possono verificare alti valori di Azotemia,quindi bisogna eliminare la 1/2 compressa ke prende perkè i reni sono in sofferenza?
Vi ringrazio per una vostra risposta celere.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giulio Malmusi
24% attività
20% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Gentile signora, ha fatto bene a comunicare molti dati, perchè così il quadro della sua mamma si capisce abbastanza bene. Innanzitutto, il valore di azotemia di 50 mg/dl non è per nulla preoccupante. L'azotemia può alzarsi anche in chi ha la funzione renale normale (come testimonia la creatinina a 0,68 mg) e anche senza che ci sia un eccesso di proteine nell'alimentazione; ad esempio perchè si usa un diuretico; ma da quello che ho capito, se sua madre ha problemi di cuore il diuretico lo deve prendere. In sostanza: l'alterazione di un esame, così variabile come l'azotemia, non è indice di malattia; e non dobbiamo fare l'errore di non dare medicine importanti, solo per correggere un esame: l'importante è che la mamma sia comunque "compensata", abbia la pressione normale, il respiro libero e non abbia troppo edema alle gambe.
[#2] dopo  
Utente 295XXX

Iscritto dal 2013
Egregio dottore,
non sa l'immensa gioia nel leggere le sue parole,dopo giorni di preoccupazione che mi hanno portato venerdì 20/11/2015 a recarmi il prima possibile da un nefrologo che mi ha consigliato di fare il test delle urine delle 24 ore per MISURARE la CREATININA CLEARANCE e di rivedere tutto il quadro elettrolitico ed altri esami.Ho dimenticato di dirle che in regime di ricovero gli è stata somministrata una pillola di TOTALIP da 20 mg per il colesterolo alto,la sera di lunedi e martedì di questa settimana ha avuto forti dolori ai polpacci,in questa situazione di dolore acuto gli ho dato un metà integratore di magnesio e potassio della Massigen che tra l'altro,sulle indicazioni dell'integratore c'è scritto di nn somministrare in caso di insufficienza renale..Il medico di famiglia lunedì scorso mi ha sconsigliato di usare le STATINE che a lungo andare porterebbero ad altri problemi,preferendo di fare una dieta e di inserire un integratore chiamato:ARMOLIPID PLUS, che ancora non somministro.Questo venerdì,invece,gli ho somministrato BIOGEN DA 25,000 U per carenza di vitamina D
Io ho un dubbio,che i reni stanno progressivamente cedendo,poichè ad Aprile tutti i valori erano nella norma a settembre per un dente cariato gli ho dato Augumentin prima che si ricoverasse in neurologia,dove i medici hanno detto che questo antibiotico doveva farlo solo per 4 giorni e ke loro in regime di ricovero non hanno sospeso,aveva Ves molto alta a 33.Augumentin anke il farmacista mi ha detto se l'aveva già preso,non sapevo ke fosse un farmaco così pericoloso.Penso che,Augumentin abbia scatenato questa situazione.
Inoltre,mia madre,dovrebbe subire un intervento per stenosi canalare c2-c6,molto grave,l'intervento è molto delicato e la situazione molto a rischio per una paziente con una cardiopatia ipertensiva.L'intervento è in stato di valutazione, dopo che ,tramite tac si sarà accertato quanto osso si è formato nel midollo.
[#3] dopo  
Dr. Giulio Malmusi
24% attività
20% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Ascolti... vedo ancora molta preoccupazione per problemi piccoli o molto comuni. Il colesterolo è importante che sia tenuto basso; se si ottiene questo scopo con Armolipidi è una buona cosa; altrimenti se deve riprovare Totali (ottimo farmaco) parta con mezza compressa... La vitamina D va bene... ogni quanto la darà ? una volta al mese? perchè il valore di 18 non è poi tanto basso. Infine non dica "molto alta" una VES di 33. per una donna con problemi vari non ci si può aspettare di meno ! Infine l' Augmentin... tranquilla, è uno degli antibiotici più sicuri. Giusto fare la clearance della creatinina: quando ha i valori se vuole me li dica, ma è IMPORTANTISSIMO che quel giorno raccolga TUTTA l'urina !