Utente 368XXX
Salve,
vi scrivo per avere ulteriori pareri/consigli riguardo a delle complicanze che continuo a riscontrare a distanza di mesi e che mi stanno davvero condizionando.
Mi sono operato circa 11 mesi fa per una ernia inguinale sinistra indiretta trattata con "plastica con protesi".
Dopo diciamo i primi 3 mesi in cui avvertivo molte fitte, avevo difficoltà in qualche movimento, riscontravo pancia molto gonfia, e dolore al contatto nella zona pubica in corrispondenza di protesi e base del pene, la situazione è andata via via migliorando (ho ripreso attività fisica moderata) eccetto qualche sporadico episodio di dolore (ancora molte fitte) un 5-6 mesi dopo operazione.
Successivamente la situazione è tornata quasi normale per un 4 mesi circa.
Negli ultimi due mesi diciamo sono tornato a avvertire ancora problemi,sia al contatto in zona pubica (sempre stati a carattere lieve), che fitte in tutta la zona inguinale (zona con protesi, pube , inguine, testicolo).
Negli ultimi giorni, quindi a distanza di 11 mesi dall'operazione, la situazione si è un po aggravata avendo la sensazione di dolore/fitte per tutto inguine a carattere nervoso (almeno penso).
Ho deciso di fare un'ecografia che non rivela nessun segno di recidiva (la retina può bucarsi e non essere visibile??) ma che rivela una marcata disomogeneità del tessuto adiposo sottocutaneo e evidente linfoadenopatia di carattere reattivo.
Penso che quindi queste fitte che avverto per tutta la zona inguinale soprattutto ora siano dovute a questa infezione/infiammazione di linfonodi o a qualche nervo interessato nell' operazione
Mi son stati prescritti infiammatori e antibiotico.
Cosa pensate di tutti questi problemi post-operazione?? Suggerimenti?
Grazie davvero per l'interesse.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Corbucci Vitolo
24% attività
4% attualità
12% socialità
RICCIONE (RN)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Buonasera
"plastica con protesi" è molto generico:
intervento in laparoscopia o tradizionale?
che tipo di metodica?
Si è fatto visitare da chi l'ha operato?
[#2] dopo  
Utente 368XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera,
ahimè non sono a conoscenza della tecnica visto che sul foglio di dimissioni compare solo la dicitura "plastica con protesi".
Mi son fatto solo visitare dopo circa 9 mesi (ero all'estero), ma da un altro chirurgo il quale ha constatato l'assenza di recidive.
Avete comuque dei suggerimenti, spiegazioni a questi miei dolori? Come mi dovrei muovere? Premetto che prima dell'operazione non avevo praticamente disturbi, ora ne sto davvero soffrendo.
Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Corbucci Vitolo
24% attività
4% attualità
12% socialità
RICCIONE (RN)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Buonasera,
a così distanza dall'intervento, il permanere di sintomatologia dolorosa in assenza di recidiva di ernia potrebbe essere causato da flogosi di nervo sensitivo.
In questi casi il professionista più indicato è un Algologo.
La saluto augurandole di risolvere il suo problema
[#4] dopo  
Utente 368XXX

Iscritto dal 2014
Grazie della dritta, speriamo di risolvere.
Saluti