Utente 842XXX
Qualche anno fa ho avuto delle esplosioni cutanee a livello di glande, puntini rossi, ma poi il pene si spelava e tornava normale.
Con il consulto di medico e andrologo mi diagnosticarono una candida e cura di Canesten per guarire. Il problema poi si ripresentava, nei mesi caldi.

Qualche mese fa però poi mi sono accorto che i puntini erano come perenni, non si toglievano, non si notano se il muscolo è rilassato ma si notano quando è in erezione. Ci sono dei puntini rossi in rilievo ed alcuni altri un po + violacei. E poi una infiammazione sparsa, su glande e prepuzio, bruciori e pruriti, pelle del glande secca e di colore non uniforme.

Sono andato di nuovo da un andrologo specialista, mi ha diagnosticato una balano postite cronica fatto fare vari esami per cercare un infezione, prendere un antiinfiammatorio e impacchi di betadine eaureomicina.
Dall’ esame del liquido seminale, spermiogramam espermiocoltura, è solo lo stafilococco aureus rilevato leggermente fuori dalla norma.Dal sangue che ho gli anticorpi i.g.G di candida e i.g.G clamidya positivi. HIV negativo. Urinocoltura e Urine tutto ok.
Ho quindi effettuato una seconda visita, il dottore mi ha assicurato il dottore che chlamydia e candida li ho contratti in passato ma ora non sono infetto, perché i relativi igA e IgM sono risultati negativi. Disse che il pene lo trovava in uno stato migliore disinfiammato.
La cura prescritta è stata quindi continuare con gli impacchi di betadine e lavaggi con sapone betadine.Con questa cura sono riuscito a ristabilire una pulizia del pene, adeguata tale da estinguere sensazioni di bruciore e prurito associate a questo problema.
Però queste verruchette rosse e viola sono sempre li non accennano a riassorbirsi, anzi a volte mi pare che accennino ad aumentare. Sono vistose soprattutto durante la masturbazione, in erezione. Quando il muscolo è rilassato a volte si nota la secchezza della pelle del glande, e delle piccole rughe sul dorso in basso.
L’andrologo all’ ultima visita mi saluto dicendomi che se l’infiammazione no passava avrebbe dovuto circoncidermi. Non credo la circoncisione sia la soluzione, aiuterebbe ad evitare l’infiammazione superficiale, che ho riportato ai valori normali con i lavaggi. Ma no credo mi faccia riassorbire questi puntini rossi/viola, e la secchezza della pelle del glande.
Ora il problema è più estetico che di reale fastidio. Però non penso sia normale tenersi questi puntini!
Adesso non so che fare, non c’è cosa peggiore di non sapere che fare.
Forse dovrei andare da un dermatologo?
Forse non è sfuggito qualche esame al dottore per individuare la causa di questo sfogo epidermico.?
O forse devo avere pazienza e questo sfogo si riassorbirà da solo?

Spero possiate darmi un consulto. Grazie saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,a questo punto una visita specialistica dermatologica,con una penoscopia ed altri eventuali approfondimenti diagnostici,si impone.E' impossibile esprimersi per via web.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 842XXX

Iscritto dal 2008
Un'altra cosa forse da non escludere al problema.
Ho avuto per tre anni una ragazza conosciuta nel Gen 2005,
con cui ho tentato di fare un figlio per 3 anni ma nulla.
Con lei mi è capitato, facendo sesso, che mi si infiammasse, ma poi col canesten passava. E poi il problema era lieve e non davo molta importanza, pensavo fosse dovuto all'eccessivo sfregamento, o mancato igiene.
Ad ottobre 2007 ci siamo lasciati.
Il problema è che quest'anno ad aprile tale ragazza ha avuto il cancro all' utero, ora è guarita. Associando questo al problema che ho, sono venuto a conoscenza dell' HPV, troppa scarsa l'informazione su questo virus.
E' un esame che mi mancherebbe: fare è il tampone uretrale per ricerca di HPV.
ma guardandomi in giro su internet sembra che la manifestazione da HPV non sia come la mia limitata al glande e con puntini rossi sporgenti sottopelle, pelle secca. O forse si?

E' possibile postare delle foto della pelle del glande affetta da questo problema?
Magari vi può aiutare a capire?
O almeno fornire i link alle foto?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...ha mai eseguito uno spermiogramma ?Sarebbe questa una buona occasione per chiarire anche altri aspetti collaterali (ma non meno importanti) del Suo quadro clinico.Cordialita'.
[#4] dopo  
Utente 842XXX

Iscritto dal 2008
si come ho scritto nel primo post : "esame del liquido seminale, spermiogramma e spermiocoltura, è solo lo stafilococco aureus rilevato leggermente fuori dalla norma", l'andrologo disse : sono fertile e non infettivo.