Utente 355XXX
Buongiorno Egregi Dottori, scrivo questo post per chiederVi un consulto. Circa tre anni fa, mi recai dal dermatologo per tentare di risolvere un piccolo problema che mi affligge dalla nascita: l'iperidrosi (soprattutto palmare e plantare). Mi vennero prescritti dei prodotti ai sali d'alluminio (perspirex) impacchi d'acqua borica e creme al cortisone (di cui non ricordo esattamente il nome). Il fenomeno calò ma non si risolse, mi fu spiegato che avrei dovuto fare delle iniezioni di botulino ma decisi di interrompere ogni cura poiché ritenevo che il gioco non valesse la candela e di poter convivere piuttosto tranquillamente col mio problema. Circa 6-7 mesi dopo mi recai dallo stesso Specialista, per un problema con il quale mai avevo avuto a che fare né mai nella mia famiglia, che io sappia, si era verificato: la perdita dei capelli.

Cominciai a rendermi conto della perdita un giorno mentre facevo la doccia, all'inizio era solo qualche capello di troppo che restava in mano mentre facevo lo shampoo, dopo un breve periodo cominciai anche ad avvertire un fastidioso prurito post lavaggio e così dopo qualche tempo mi recai dal dermatologo. Gli esami del sangue erano a posto, il pull test negativo, la cute godeva di ottimo stato di salute, non erano presenti funghi né forfora. Mi fu riferito che in certi periodi la perdita fino a 100-120 capelli giornalieri poteva ritenersi normale e fisiologica, venne comunque riscontrato un lieve diradamento androgenetico nel vertice e gli riferii del problema del prurito. Mi vennero prescritti i seguenti prodotti:

- Aloxidil (2 % minoxidil) 2 volte al gg
- Vea Shampoo Antiforfora 2-3 volte la settimana lasciando agire 5 minuti
- Uno shampoo molto delicato per i lavaggi ulteriori (mi fu consigliato Liperol olio shampoo).

Nessuno di questi prodotti portò risultati nonostante le applicazioni fedeli, l'Aloxidil anzi, aumentò il prurito e fui costretto ad interrompere la terapia, provai una miriade di shampoo ( a seguito sempre di consulti col dermatologo) ma nessuno migliorò la mia situazione, la caduta peggiorava di mese in mese e mi venne prescritto il Propecia. Dopo poco più di 1 mese abbandonai anche questo farmaco a causa delle diffuse controindicazioni che questo farmaco riscontra in molti pazienti, io non feci eccezione.

Arriviamo ad un mese fa, ultima visita effettuata (pull test positivo), riferiti i problemi riscontrati con minoxidil e Propecia (probabilmente gli unici farmaci conosciuti discretamente efficaci) il dermatologo mi prescrisse:

- Cystiphane integratore cpr. 2 al gg per 3 mesi
- Asatex (melatonina) fiale monodose 3ml ogni sera per 2 mesi
- Cystiphane shampoo anticaduta ogni mattina.

Ci tengo a precisare che ho assoluta fiducia nel Dr. che mi segue, il quale, con grande onestà, mi ha detto fin da subito di non avventurarmi acquistando prodotti o rivolgendomi a sedicenti centri tricologici, che di medico non hanno nulla e potrebbero costare una fortuna. Attendo un Vs. cortese parere. Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

le "diffuse controindicazioni" che Lei dice a carico della Finasteride, io non li ho ravvisti in oltre 15 anni di prescrizione di pazienti e posso assicuarle che sono molto rare, sebbene probabilmente si siano verificati con Lei


Orbene, noi non commentiamo singole terapie da qui, ancor di più se trattasi di integratori; confermiamo che ad essere attivi nella calvizie sono i farmaci; direi comunque che Lei sia ben seguito; si affidi quindi al suo dermatologo

cari saluti

Dr Laino
[#2] dopo  
Utente 355XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dottore, la ringrazio per la risposta. Le garantisco che la finasteride mi ha causato qualche problema, motivo per il quale ho dovuto interromperla, io parlo per me poi per quel che riguarda altri casi mi appoggiavo a quanto si trova in rete, in che percentuali e con che cadenza si verifichi questo non so, lei lo saprà meglio di me e non lo metto certo in dubbio.

Questo però è un problema, nel mio caso, poiché se non posso utilizzare la finasteride, che a quanto risulta è il farmaco per eccellenza contro l'AGA, quali altre soluzioni ci sono di una certa affidabilità ? Il mio stesso dermatologo afferma che purtroppo le "armi" a disposizione non sono molte, motivo per cui mi son rivolto a Voi per sapere qualcosa di più.

Vi ringrazio per il tempo dedicatomi e porgo

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
E' vero, ha ragione il suo dermatologo, ma oggi con le poche armi disponibili possiamo realmente salvare i capelli: le indico un link che spero trovi utile:

www.calvizie.pro

cari saluti

Dr Laino
[#4] dopo  
Utente 355XXX

Iscritto dal 2014
Purtroppo però non è il mio caso. La ringrazio comunque ho dato un'occhiata al link e alle sue interviste.

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Saluti a Lei

Dr Laino