Utente 398XXX
Salve, da qualche tempo ho un problema che parte dal gomito fino ai polpastrelli.
Partendo da quest'ultimi, sento spesso un formicolio fastidioso, soprattutto a indice e medio, minormente all'anulare.
Sento quindi dolore nella parte di mano denominata "monte di venere" (scusate l'ignoranza, ma non so in che altro modo chiamare la zona sotto al pollice) e alla parte centrale del palmo della mano, soprattutto quando stringo oggetti con forza. Non sempre, ma spesso sento un certo fastidio.
Sento quindi dolore, sempre nella stretta di oggetti nella zona del polso, sempre dal lato del palmo della mano, non del dorso. E infine raramente sento un certo fastidio all'avambraccio, sempre durante la stretta di oggetti.
Capita spesso, quando appoggio il gomito, che io senta tirare un nervo, quasi come se si spostasse, toccando solo la zona del gomito e del polso. Ad esempio, strofinando il polso al bordo della scrivania, sento come un nervo che si muove. E' molto fastidioso, soprattutto se appoggio la testa alla mano, appoggiando il gomito alla scrivania.
Da quattro, cinque giorni, mi sveglio sempre con la mano addormentata, con formicolio e dolore. Ci vuole poco prima che passi, però dà veramente fastidio.

Cosa può essere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

il "monte di Venere" si trova a livello del pube, non della mano.

Lei parla dell'eminenza thenar.

A livello del gomito passa un nervo (ulnare) che facilmente va incontro a sofferenza, ma che si distribuisce a mignolo e metà anulare.

Se il formicolio interessa altre dita (ad esempio il medio), verosimilmente c'è anche un interessamento del nervo mediano al polso (Sindrome del Tunnel Carpale).

Se il problema non regredisce, conviene che si faccia visitare da un Chirurgo della Mano, per confermare o meno la diagnosi.

Buona giornata.