Utente 398XXX
Gentili dottori,
dopo l'ultimo rapporto sessuale (durante il quale non sono riuscito a raggiungere l'orgasmo) avevo come la sensazione che il glande fosse "compresso" alla base e, tornato a casa, ho notato un forte ingrossamento del prepuzio, all'altezza del frenulo. Anche durante il rapporto, specialmente quello orale, avevo avvertito diversi fastidi e, in generale, ho qualche fatica a scoprire completamente il glande.
Effettuando qualche ricerca ho immaginato che potesse trattarsi di frenulo corto, quindi mi sono recato dal mio medico di base, con il quale ho un ottimo rapporto, per chiedere un suo consulto.
Dopo avermi visitato ed aver escluso che potesse trattarsi di parafimosi, il dottore mi ha detto che il frenulo è effettivamente un po' corto, ma che non sembra eccessivamente problematico: mi ha suggerito di operarmi solo nel caso in cui un eventuale timore per il fastidio/dolore possa influenzare la mia vita sessuale.

Dato che sto seriamente pensando all'operazione, vorrei sapere nel concreto cosa bisogna fare. Devo prima prendere un appuntamento con un andrologo? Posso direttamente parlare con un chirurgo per prenotare un'operazione?
Ho letto che l'operazione è breve e necessita di circa un mese per il recupero, durante il quale dovrei astenermi dal sesso: è effettivamente così?
In generale, potreste spiegarmi praticamente come dovrei muovermi, nel caso volessi farmi operare?

Grazie mille per le risposte e, in generale, per il servizio che svolgete.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la frenulotomia é un intervento ambulatoriale,con anestesia locale,che,generalmente,richiede un'astinenza dai rapporti di 15-20 gg. e che può essere gestito anche da un chirurgo generale.Va da se che la valutazione clinica spetti ad un andrologo.Cordialità.