Utente 398XXX
Buonasera,
scrivo per un consulto relativo alla mia situazione. Sono una studentessa universitaria di 23 anni e circa un mese fa ho iniziato ad avvertire giramenti di testa, tali da non riuscire a rimanere in piedi, trovavo sollievo solo sdraiata a letto. Ciò si è verificato per un weekend intero,soprattutto nel pomeriggio, tanto da rimanere chiusa in casa per tre giorni. Pensavo che fosse un problema di pressione bassa e infatti con un misuratore di pressione automatico avevo rilevato una pressione media di 110 su 60. Avevo avuto il ciclo una settimana prima e, siccome soffro di mestruazioni leggermente irregolari e flusso abbondante, non ho dato peso alla cosa perché pensavo che la condizione di debolezza fosse dovuto a questo. Dopo quindici giorni, in occasione di un esame universitario, ho avuto di nuovo giramenti e debolezza, ma si sono aggravati sfociando in uno svenimento. Giorni fa il mio medico di base mi ha prescritto delle analisi per escludere una possibile anemia e i risultati sono questi:
-FERRO 50
-TRANSFERRINA 273,7
-FERRITINA 17,8
-WBC 7,1
-RBC 4,71
-Hgb 13
-Hct 40,1
-MCV 85,1
-MCH 27,6
-MCHC 32,4
-RDW 13,6
-Plt 218
-MPV 11,3
-Pct 0,250
-PDW 13,9
Sono andata poi di nuovo dal mio medico che ha escluso l'anemia sideropenica e mi ha detto di rivolgermi ad un cardiologo e ad un otorinolaringoiatra viste le vertigini da lui definite oggettive, non mi ha fornito però nessuna possibile diagnosi. Le analisi del sangue potrebbero rivelare se non un'anemia, un possibile deficit di ferro? Premetto che soffro di ansia generalizzata e sono in terapia da una psicoterapeuta da qualche mese, vorrei però capire se potrei avere una condizione patologica oppure se, a questo punto, quello che mi succede è una somatizzazione del mio stato ansioso. Grazie anticipatamente.
-
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Salve.

Il Suo medico ha ragione ad escludere un' anemia sideropenica.

Condivido il consiglio di un approfondimento specialistico cardiologico, in prima battuta, prima di circoscrivere la sintomatologia ad uno stato ansioso.


Prego.